USA: milioni di telefonate monitorate dalla Sicurezza nazionale

USA: milioni di telefonate monitorate dalla Sicurezza nazionale

Sotto controllo le telefonate degli utenti Verizon


Il quotidiano inglese The Guardian ha pubblicato una notizia destinata a fare molto discutere, riaprendo la diatriba su quali siano i limiti entro cui è giusto intaccare la privacy dei cittadini in nome della sicurezza. Pare infatti che l’ente americano per la Sicurezza Nazionale (NSA), su mandato dell’FBI, stia controllando le telefonate di milioni di utenti del gestore telefonico Verizon.

Tale operazione sarebbe la conseguenza di un ordine emesso in aprile da parte di un tribunale e classificato “top secret”. Da quel momento, secondo il Guardian, la sicurezza nazionale ha raccolto su base giornaliera le informazioni riguardanti i cosiddetti metadati delle chiamate degli utenti Verizon residenti negli USA o all’estero. Questi comprendono i numeri del chiamante e del chiamato, il codice del dispositivo mobile eventualmente usato, la durata della chiamata e il percorso della stessa. Sono stati esplicitamene esclusi i dati riguardanti i nomi dei partecipanti alle conversazioni e i contenuti delle stesse.

Verizon negli USA ha circa 100 milioni di clienti, tra rete fissa e mobile, e per la prima volta si avrebbe la prova di come la sicurezza nazionale, una delle cui mansioni è il controllo delle telecomunicazioni, monitori i cittadini indipendentemente dal sospetto di eventuali attività illecite.

Recentemente si era già aspramente discusso sul tema del controllo governativo, allorché si era diffusa la notizia che i tabulati telefonici di alcuni giornalisti di Associated Press erano stati messi sotto controllo su richiesta del Dipartimento di Giustizia. (r.d.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto