Uomini e Donne, Riccardo Guarnieri e il passato difficile: “Non è bello da figlio…”

Uomini e Donne, Riccardo Guarnieri e il passato difficile: “Non è bello da figlio…”

Di recente Riccardo Guarnieri ha rilasciato un’intervista al magazine di Uomini e Donne dove ha parlato del suo passato. Ecco cosa ha detto.


Nelle ultime puntate di Uomini e Donne, Riccardo Guarnieri ha avuto un’accesa discussione con Ida Platano che si è conclusa in quella di ieri. Qui ha detto una volta per tutte quello che prova realmente, ovvero che non è più innamorato come prima della dama del trono Over. E che soprattutto non è in grado di ricominciare. Perché secondo lui non ci sono le basi e i presupposti perché i problemi sono quelli del passato. Secondo lui, i due ex non riescono a comprendersi: lui dice una cosa e lei ne capisce un’altra e viceversa. Di fronte alle sue dichiarazioni e al fatto di non essere più innamorato più come prima di Ida, la dama è uscita dallo studio. Dopo quando è rientrata, ha preferito non dire più nulla.


Leggi anche: Uomini e Donne, Ida Platano su Riccardo Guarnieri: “Ogni tanto mi sento inferiore”

Secondo Gianni Sperti però il sottolineare – da parte di Riccardo – di non essere più innamorato come prima lascia delle porte semiaperte. Oltre al fatto che secondo lui quello che prova non coincide con quello che dice. Sempre in questi giorni, ha rilasciato un’intervista al magazine di Uomini e Donne, dove ha parlato del suo passato. Ecco cosa ha detto.

Uomini e Donne, Riccardo racconta del suo passato e della separazione dei genitori

Nel corso dell’intervista, ha dapprima parlato del suo passato e di quando i suoi genitori si sono separati. Una sensazione spiacevole che ha provato da bambino e che non vorrebbe mai far provare ad un suo ipotetico futuro figlio:


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne, Riccardo Guarnieri su Ida Platano: “Mi permetto di consigliarle di non commettere gli stessi errori”

Io sono sempre stato un ragazzino, e poi un uomo ligio alle regole. Mi piacciono l’ordine e la pianificazione ma questo mio lato cerco di non farlo pesare sugli altri per questo possibile, è una cosa mia […] Mi spiace che questo forte legame venga a volte frainteso perché un uomo che alla mia età viv ancora con la mamma viene etichettato “mammone”, ma in realtà non lo sono affatto… Io credo che il mio essere complicato in amore derivi proprio da quell’esperienza, nasca da lì. Non è bello, da figlio, sentire i genitori discutere nella camera da fianco, e mai e poi mai vorrei che accadesse una cosa del genere ad un mio futuro figlio. Solo una volta, e tutti sanno quando, ho provato un amore tanto forte da essere certo che la donna che avevo di fronte era quella giusta […] Detesto le liti, nella mia vita vorrei il contrario di quello che ho vissuto da ragazzino, ci sono esperienze che mai vorrei rivivere.