Uomini e Donne, Gianni asfalta Lilli: “Ci manca che ora gli…”

Uomini e Donne, Gianni asfalta Lilli: “Ci manca che ora gli…”

Nella puntata di ieri di Uomini e Donne, Gianni ha asfaltato Lilli, la corteggiatrice di Luca Salatino: ecco cos’è successo.


Luca Salatino ancora a questo punto del suo percorso a Uomini e Donne sta portando avanti tutte e tre le corteggiatrici, Soraia, Aurora e Lilli. Come sappiamo, nelle scorse settimane, Lilli aveva deciso di andarsene dal dating show. Così Luca, vista la sua reazione, aveva deciso di andarla a riprendere e avevano cercato di chiarire. Tuttavia anche nella puntata di ieri di Uomini e Donne, dopo un confronto a centro studio tra il tronista e Soraia, Lilli è intervenuta e ha detto quello che pensava. Ha chiesto a Salatino a chi pensa quando va a dormire e che se lei non è tra i primi pensieri e pensa di più ad Aurora, allora non ha molti motivi per restare all’interno del programma.


Leggi anche: Uomini e Donne, trono over: Gianni Sperti si scaglia contro Anna e Giorgio

Luca dal canto suo si è infastidito dalla domanda ma prima ancora ha puntualizzato il fatto che sia intervenuta e che lo abbia ‘degnato’ di uno sguardo. Dato che secondo lui lei non lo guarda mai. Ma che cosa ha detto Gianni Sperti alla corteggiatrice di Luca? E a questo punto, Lilli davvero se ne andrà per la seconda volta dal programma di Canale Cinque?

Uomini e Donne, Gianni non si risparmia sulla corteggiatrice

Dopo che Lilli è intervenuta e rivolgendosi a Luca gli ha chiesto a chi pensa alla sera prima di andare a dormire tra lei e Aurora, Gianni ha preso la parola. Si è scagliato contro la corteggiatrice del tronista e ha esclamato: “Ci manca che ora gli chiedi quanto ti pensa da 1 a 10!”. E’ intervenuta subito dopo anche Tina Cipollari che ha insinuato che non pensa a nessuna delle due, facendo così intendere che potrebbe pensare a Soraia.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne, oggi in onda il trono over: Gianni Sperti smaschera Barbara De Santi

In tutto questo Luca è rimasto in silenzio ma il pubblico ora come ora si chiede chi sceglierà e se effettivamente porterà avanti ancora tutte e tre per molto.