Uomini e Donne, Chiara Rabbi retroscena su Davide: “Non è il cattivo della situazione”

Uomini e Donne, Chiara Rabbi retroscena su Davide: “Non è il cattivo della situazione”

Negli ultimi giorni l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne Chiara Rabbi è intervenuta di nuovo sulla storia con Davide Donadei in seguito a rumors e critiche.


La fine della storia tra l’ex tronista di Uomini e Donne Davide Donadei e l’ex corteggiatrice Chiara Rabbi ha fatto molto discutere sul web e sui social. In molti hanno criticato l’atteggiamento assunto specialmente nei giorni scorsi dal ragazzo. In diverse occasioni ha condiviso sul suo account scatti e stories che lo ritraggono allegro e sorridente in discoteca insieme ad amici. E questo secondo molti non sarebbe stato ‘rispettoso’ nei confronti dell’ex. Così Chiara Rabbi ha deciso di intervenire e precisare due cose.


Leggi anche: Uomini e Donne, la confessione di Chiara Rabbi: “Mi avete uccisa”

Uomini e Donne, Chiara Rabbi spiega il motivo della rottura con Davide

Nel lungo messaggio condiviso negli ultimi giorni sui social, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha voluto mettere una ‘pietra’ sopra a questa storia spiegando per l’ultima volta determinate cose:

Giuro che non aprirò mai più nessun argomento e vi chiedo anche di non scrivermi a raffica. Per quanto mi riguarda abbiamo vissuto una storia importantissima e credo di poter dire anche molto bella. Purtroppo ci sono stati diversi problemi personali di entrambi che hanno appesantito le circostanze. Mi prendo le mie responsabilità, anzi forse mi sento di divi che me ne sono resa conto tardi, soprattutto nell’ultimo periodo dove non sono stata in grado di percepire tante cose e in più di una circostanza non ho reagito bene. Per me erano problemi superabili, per lui troppo opprimenti.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne: Chiara Nasti rivela i retroscena della scelta di Angela

E ha continuato dicendo:

Detto questo quando decide di allontanarsi è per ritrovare sé stesso (su questo punto ci tengo a sottolineare che qui non credo di essere “l’unica responsabile”). Logicamente mi dispiace non fare parte della sua felicità ma ancora di più mi dispiace che si prendano parti che fanno male ad entrambi. Io rimango coerente nel dire che gli auguro solo il bene, la spensieratezza e la felicità che merita, perché la MERITA. Non è un cogli***, non è un falso, non è un ragazzo cattivo, e se oggi sono qui a prendere le sue difese è perché solo NOI DUE sappiamo quanto ci siamo amati e quanto bene ci siamo fatti.

Infine:

Ripeto ancora una volta: se non sono io ad odiarlo non dovete farlo voi! Le strade si sono divise, fa malissimo non posso negarlo. Lui è solo più forte nel nasconderlo! Non posso negare che nonostante qualche sbaglio ci siamo sempre rispettati quindi davvero non ha senso iniziare una gogna becera anche perché non è il cattivo della situazione.