Uomini e Donne, Andrea Nicole Conte retroscena sul passato: “Gli altri…”

Uomini e Donne, Andrea Nicole Conte retroscena sul passato: “Gli altri…”

L’ex tronista di Uomini e Donne Andrea Nicole Conte ha risposto a delle domande dei fan tornando a parlare del suo passato.


L’ex tronista di Uomini e Donne Andrea Nicole Conte è tornata a parlare del suo passato e della decisione importante che tanti anni prima ha preso per poter vivere a pieno la vita che ha sempre desiderato.


Leggi anche: Uomini e Donne: baci bollenti per le troniste Andrea Nicole Conte e Roberta Giusti

Uomini e Donne, Andrea Nicole riguardo al passato svela che…

Di recente l’ex tronista di Uomini e Donne ha risposto a delle domande dei fan sui social. In particolar modo, ha raccontato del momento in cui ha preso coscienza di chi realmente voleva essere:

In realtà la parte più complicata è prendere coscienza di quello che realmente si vuole, di come ci si sente. Una volta messi in chiaro questi punti non resta che mettersi a tavolino.  Valutare le opzioni a disposizione che, nel mio caso, erano solo 2: reprimere tutto per vivere una vita “a metà” tra ciò che ero e ciò che volevo essere. O prendere la mia vita tra le mani, plasmarla e farle prendere la forma che intravedevo attraverso lo specchio. Ho imparato nel tempo a vivere a pieno il dolore rendendolo una fonte di profonda riflessione, senza respingerlo. Perché quando arriva mi sta dicendo che qualcosa non sta funzionando e in un qualche modo mi aiuta a mettere a fuoco.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne, Muriel Bassi dopo l’addio ad Andrea Zelletta: “Lo lascio agli altri”

Poi ha anche spiegato come reagisce alle critiche:

Questa è una domanda che mi viene posta spesso. A volte insieme a “come gestisco il giudizio degli altri?”. Non è semplice ma quello che vi dico sempre è che siamo noi a stabilire cosa, di quello che ci viene detto, può avere valore e soprattutto quanto! C’è poi da fare una distinzione tra “giudizio” e “consiglio” che sono due cose diverse ma che spesso vengono scambiate volutamente per nascondere la cattiveria di fondo, camuffandola dietro un: “era solo un consiglio“. Oppure: “era solo una domanda!”. Il giudizio, la cattiveria, l’infamia, si nascondono anche dietro domande poste nel modo sbagliato, maligno. Lì capisci le intenzioni reali delle persone. Una volta che impari a riconoscere le intenzioni, verrà automatico dare il giusto peso alle cose che realmente lo meritano.

E infine ha ammesso che ancora oggi ci sono giorni in cui non si piace, ma ha imparato ad essere meno autocritica e più accogliente nei confronti di se stessa:

Potrei risponderti con delle frasi fatte tipo: “mi dico che sono bellissima e volo via come una farfalla“. Ma la realtà è che nei giorni no, in cui non mi piaccio, non c’è santo che mi possa convincere. Al contrario, devo elaborarlo da sola. Sono estremamente autocritica, a volte troppo ma questo mi ha aiutata a prendere coscienza e consapevolezza dei miei punti “deboli” e soprattutto di quelli forti. Ora guardo quello che non mi piace di me in un’ottica diversa rispetto a prima, meno critica e (auto)distruttiva ma più comprensiva e accogliente.