Tom Daley è gay: il suo coming out di cui parlano anche i nonni

Tom Daley è gay: il suo coming out di cui parlano anche i nonni

La confessione del tuffatore campione del mondo ha fatto il giro della rete e non solo, ecco cosa pensano i suoi nonni.


Preparate i fazzoletti, perché ancora una volta siamo qui a raccontare una bella, bellissima storia. Soltanto diverse ore fa vi abbiamo raccontato le parole di Tom Daley, il campione del mondo di 19 anni che ha realizzato un video home made. Il motivo? Raccontare a tutti chi è davvero.

Tom Daley è gay e ha deciso di fare coming out, con una naturalezza disarmante, raccontando di quando si è innamorato davvero e di quanta sia la sua serenità in questo momento. Il mondo dello sport non ha paura di aprirsi e il coming out degli sportivi è un enorme passo avanti per una società che per molti aspetti è ancora indietro.

Ecco a grandi linee  cos’ha raccontato il giovanissimi tuffatore:

“In un mondo ideale non avrei dovuto fare questo video perché a nessuno sarebbe importato nulla. Per tanti anni sono uscito con delle ragazze, ma in primavera la mia vita è cambiata moltissimo quando ho incontrato una persona capace di farmi sentire felice e al sicuro. E quella persona è un uomo. Adesso sto uscendo con un ragazzo e non potrei essere più felice. Mi sento al sicuro”.

 

 

Inutile dire che non si è parla di altro da ormai 48 ore e che il video ha realizzato più di 5 milioni di visualizzazioni in 24 ore dal suo caricamento su YouTube. Nella stessa giornata Tom Daley ha fatto sapere di avere dalla sua parte una madre buona, presente e comprensiva, ecco arrivare anche le dichiarazioni dei nonni. Rosemary Daley e consorte, intervistati dal DailyMail hanno fatto sapere il loro personalissimo punto di vista sulla questione:

“Abbiamo scoperto il tutto solo quando è venuto a trovarci, alle ore 17 di domenica. Siamo confusi perché ha sempre avuto tante fidanzate. Gli abbiamo chiesto se era assolutamente sicuro. E’ il nostro primo nipote, il figlio di nostro figlio, che è morto. Lo abbiamo sempre sostenuto e sempre lo faremo. Non siamo all’antica, in realtà siamo abbastanza liberali. Ma io credo che sia troppo giovane per poter prendere questo tipo di decisione. Ma lo abbiamo abbracciato e lo abbiamo ringraziato per essere venuto a trovarci. Lo rivedremo per Natale. Siamo sempre qui per Tom”.

Insomma, tanti passi avanti e una notizia che speriamo sia da esempio per tanti ragazzi che hanno ancora paura e che non vivono serenamente e complimenti alla bella famiglia di Tom Daley! (b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto