Stephen Collins di Settimo Cielo ammette abusi su minori

Stephen Collins di Settimo Cielo ammette abusi su minori

L’attore protagonista della serie tv Settimo Cielo, durante una seduta di terapia, avrebbe ammesso davanti alla moglie di aver abusato sessualmente di tre minori


Stephen Collins è famoso principalmente per il ruolo di reverendo Camden nella serie tv americana Settimo Cielo (7th Heaven), che seguiva le sue avventure e quelle della sua famiglia, caratterizzata da una visione estremamente conservativa e puritana della società. La serie si è conclusa dopo 11 stagioni nel 2007.

A quanto pare l’attore non ha nulla in comune con il personaggio che interpretava, visto che avrebbe ammesso di aver abusato sessualmente di tre minori. La rivelazione si è avuta durante una seduta di terapia di coppia che stava seguendo insieme alla moglie, Faye Grant, dalla quale ora sta però divorziando. L’obiettivo della donna sarebbe stato quello di utilizzare la suddetta registrazione ai fini di vincere il processo che li vede protagonisti.

Il file è finito però nelle mani del sito di gossip TMZ e la pubblicazione ha determinato l’avvio di una procedura penale da parte della polizia di New York. Le rivelazioni scioccanti dell’uomo comprendono dettagli su rapporti avuti con tre ragazzine prima del 2012 e costeranno inevitabilmente la fine stroncante della carriera attoriale di Collins: già molte case di produzione, infatti, avrebbero posto fine ai suoi contratti.

Non si è ancora avuta alcuna dichiarazione da parte dell’attore, il quale però si sarebbe dimesso dal sindacato degli attori Sag-Aftra, nel quale compariva come membro direttivo. (m.r.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto