Scontro di fuoco tra Platinette e Tommaso Zorzi al Costanzo Show: è guerra!

Scontro di fuoco tra Platinette e Tommaso Zorzi al Costanzo Show: è guerra!

Nuovo scontro tra Platinette e Tommaso Zorzi sulle tematiche LGBTQ+. Lo studio si infiamma!


Tra Platinette e Tommaso Zorzi è di nuovo scontro di fuoco sulla tematica LGBTQ+. Il palco su cui si è svolto l’ennesimo dibattito acceso tra i due è il Maurizio Costanzo Show. La Drag Queen Mauro Coruzzi e il neo-conduttore di Drag Race Italia hanno inizia a discutere in risposta alla provocazione lanciata da Giuseppe Cruciani: “Babbo Natale è gay?“. Ecco cosa è successo:

Scontro tra Platinette e Tommaso Zorzi al Maurizio Costanzo Show

Il primo a commentare è stato Tommaso Zorzi, che alla domanda di Cruciani ha risposto “Non lo sappiamo. Potrebbe essere“, seguito da Platinette che l’ha invece definita una “Questione senza fondamento“. Ma Coruzzi aveva anche altro da dire e ha continuato il suo pensiero dichiarando:

Non mi piace che il mondo LGBT sia diventato un mercato come tutti gli altri. Addirittura sulle piattaforme trovi la striscia LGBT. Ciascuno di noi ha un proprio orientamento sessuale, ma il proprio non deve prevalere sugli altri. Io non grido tutti i giorni che sono omosessuale o eterosessuale, sono un essere umano punto e a capo. Basta con le categorie. Che senso ha trasformare tutte le pubblicità con le coppie omosessuali che si baciano?

Tommaso Zorzi ha allora sbottato, replicando al commento di Platinette affermando:

Non sono d’accordo, per anni siamo stati vittime di un sistema eterocentrico se per una volta uno vuole sbandierare la bandiera LGBT ma lasciamoglielo fare. Che fastidio ti può dare?“.

E’ qui che gli animi iniziano a scaldarsi. Platinette si inalbera infatti, rispondendo a muso duro a ZorziMa se c’è la televisione piena di f**i […] Ma che dici eterocentrico. Basta vittimismo, siamo ovunque, anche troppo ovunque“. Il conduttore di Drag Race Italia ha allora ribattuto animosamente: “Cosa toglie agli etero il fatto che ora ci siano bandierine LGBT dove prima non c’erano. Se ora si strizza l’occhio più ai diritti non toglie niente alla comunità etero“. L’ultima parola l’ha però presa Platinette, rispondendo con un conclusivo: “I diritti ci sono basta fare vittimismo, non siamo panda in via di estinzione, siamo esseri umani“.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto