Verissimo, le Lacrime di Raoul Bova per il Gesto di Silvia Toffanin

Verissimo, le Lacrime di Raoul Bova per il Gesto di Silvia Toffanin

Raoul Bova è stato ospite nel salotto televisivo di Silvia Toffanin per ripercorrere i suoi trent’anni di carriera e raccontare come vive la paternità e l’amore per Rocio. Un gesto a sorpresa della conduttrice ha fatto sciogliere il lacrime l’attore cinquantenne.


Raoul Bova sta senz’altro vivendo un momento d’oro, professionalmente e non solo. L’intervista che ha concesso a Silvia Toffanin a Verissimo gli ha dato modo di ripercorrere la sua carriera, che quest’anno compie trent’anni, ma anche di sbottonarsi sul modo in cui l’amore per Rocío Munoz Morales lo ha cambiato.


Leggi anche: C’è Posta per Te, il dramma di Raoul Bova: “Stavo male ed ero ingrassato di 20 chili”

L’attore cinquantenne, sul fronte lavorativo, sta conoscendo una nuova primavera. Prima di tutto, ha appena raccolto il testimone di Terence Hill nella storica fiction Don Matteo. Sulle sue spalle, c’è una pesantissima eredità televisiva che, nei panni di Don Massimo, sta imparando a gestire con successo, a giudicare dagli ascolti. Non è tutto: il 18 maggio debutterà su Canale5 Giustizia per tutti, nuovissima serie che lo vede protagonista accanto alla sua Rocìo.

Di questo e molto altro ha parlato Raoul nel salotto televisivo del sabato pomeriggio targato Mediaset. Poi, una sorpresa da parte della conduttrice lo ha inaspettatamente fatto sciogliere in lacrime.

Raoul Bova: l’amore per i figli e per Rocìo

Silvia Toffanin ha mostrato al suo ospite una clip in cui i suoi figli maggiori, avuti dalla ex moglie Chiara Giordano, per la prima volta sono apparsi in tv e per un motivo molto speciale. Alessandro Leon e Francesco hanno voluto incoraggiare Raoul per il debutto di Giustizia per tutti e lo hanno ringraziato per averli cresciuti con amore, nonostante la separazione dalla mamma.

Anche se siamo molto distanti – io a Milano, Francesco a Berlino, mamma a Roma e tu in giro a lavorare – in tutto ciò noi siamo molto legati come famiglia. Un valore che sia tu sia mamma mi avete trasmesso e che tengo molto a cuore. Grazie papà, in bocca al lupo.

Ascoltando le parole dei ragazzi, Bova non è riuscito a trattenere le lacrime, mostrandosi profondamente commosso per la sorpresa. “Sto vivendo un legame bellissimo con loro, da adulti – ha confessato alla Toffanin – Incominciamo a parlare un po’ dei problemi, di quello che accade nel mondo, di cosa sarà del loro futuro. Questi discorsi si sono sviluppati in un momento poco felice, tra guerra e pandemia; io mi metto nei loro panni e cerco di dare loro serenità, di renderli protagonisti del loro futuro”.

L’attore ha anche due figlie, Alma e Luna, nate dall’amore con Rocìo, che dura da oltre otto anni: “Sono più gelosette, mi chiedono sempre dove sono stato, con chi sono stato, controllano il mio cellulare. È una loro dote innata”. Infine, ha speso splendide parole per la sua compagna:

Con lei c’è una grande complicità, una grande voglia di stare bene, di capirsi, di aiutarsi, di venirsi incontro. Questo lavoro ci porta spesso lontano, vorrei stare più tempo con lei, come lei con me, però ogni volta è come se fosse un nuovo incontro.