Primavera sound 2013: l’outfit tipico per il festival di Barcellona

Primavera sound 2013: l’outfit tipico per il festival di Barcellona

Dal 22 al 26 maggio Barcellona ospita il più grande festival europeo di musica indipendente


La dodicesima edizione dell’evento catalano è un appuntamento irrinunciabile per gli amanti dei concerti all’aperto. Il pubblico numerosissimo che affolla il Primavera Sound è di provenienza internazionale. Oltre 150 mila spettatori varcano ogni giorno i cancelli del Parc del Forum per assistere a più di 50 live quotidiani distribuiti su 9 palchi.

primavera sound

Quest’anno tra gli artisti più attesi ci sono i Blur e l’idolatrato Nick Cave: sono musicisti per cui vale la pena fare chilometri, accamparsi sulla spiaggia che costeggia la location e godersi il tempore della Costa Brava.

 

L’intensità dell’evento impone un abbigliamento consono. Bisogna tenere conto di due fattori: uno è la praticità, l’altro è il contesto. Gli spettatori del Primavera Sound appartengono a quella cerchia di persone che dichiarano di non interessarsi alla moda nonostante indossino un look ben preciso e uguale per tutti. Sono gli hipster: amanti della musica indipendente, appaiono con uno stile dimesso tuttavia curato nei dettagli.

 

Gli uomini portano la barba folta, le donne hanno una capigliatura asimmetrica, altrimenti detta “doppio taglio” costituita da una rasatura appena sopra l’orecchio. Per entrambi gli occhiali hanno montature appariscenti. La camicia a quadri va per la maggiore, tenuta slacciata su una maglietta che riporta una stampa. I pantaloni skinny, tipicamente femminili, qui sono indossati anche dagli uomini.

 

La fotocamera digitale è l’accessorio che completa il look: serve a immortalare i concerti migliori e sé stessi in autoscatti innumerevoli. (v.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto