Un posto al sole – Ilenia Lazzarin ed il barboncino Perché, la nuova mascotte della soap opera

Un posto al sole – Ilenia Lazzarin ed il barboncino Perché, la nuova mascotte della soap opera

Il tenero barboncino Perché sta diventando una sorta di idolo sul web. La sua dolce proprietaria, Ilenia Lazzarin, lo sta facendo diventare una piccola star. Un posto al sole regala sempre sorprese


Mentre Un posto al sole continua a spopolare su Rai 3, Ilenia Lazzarin, l’affascinante Viola, continua il suo dominio social. La giovane attrice è il personaggio della soap opera più seguito su Facebook: ormai la sua fanpage si avvia a superare l’incredibile soglia dei 200.000 followers. Attimi di vita quotidiana, foto dal backstage e momenti di relax vengono postati e ricevono l’apprezzamento immediato da parte di tantissimi suoi ammiratori. Ma attenzione, Ilenia non è solo amata dal pubblico maschile ma anche da quello femminile che adora la freschezza del suo personaggio.

Ilenia e Perchè, un grande amore
Ilenia e Perchè, un grande amore

Nelle ultime settimane il suo barboncino, dal curioso nome Perché, sta facendo impazzire gli italiani. Il dolcissimo cagnolino sta diventando la mascotte di Un posto al sole ed è già entrato nel cuore di molte persone. Ilenia lo porta sul set della soap ma non solo: dal Campus3s a Piazza del Plebiscito fino in aereo, il barboncino l’accompagna sempre. Tenero ed affettuoso, è stato anche protagonista di un video in cui la sua proprietaria ha tentato di addestrarlo: il divertimento è assicurato.

Ilenia e il barboncino Perchè
Ilenia e il barboncino Perchè

Dall’amore per il cane, all’amore sul set. Sappiamo infatti che il dj Scheggia si è invaghito della bella Viola e tenterà in tutti i modi di conquistarla. Che cosa succederà? Non possiamo svelarvi ulteriori anticipazioni ma sicuramente ci saranno degli incredibili colpi di scena.

Volete conoscere di più sul mondo social di Un posto al sole? Volete tenervi sempre aggiornati sulle vicende di Palazzo Palladini? Seguiteci su Facebook cliccando qui.

Ferrari Franco Andrea





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto