Phook: le fotografie dei social a portata di clic

Phook: le fotografie dei social a portata di clic

Un’app per Facebook che presto verrà estesa anche su Twitter, Instagram e Flickr. Ecco tutte le caratteristiche


Daniele Sgandurra e Gianpiero Costantino, dell’istituto di informatica e telematica del Cnr di Pisa, hanno monitorato attentamente Facebook e stimato che mediamente ogni utente ha accesso a circa 200 mila foto – alcuni utenti addirittura più di 2 milioni di foto -. Cosa c’è di meglio dunque di creare un’app che permetta di catalogarle e organizzarle?

Il merito di quest’app chiamata Phook (da photo book) che è giù in funzione da novembre e che lentamente sta perdendo piede – ha raccolto nei primi mesi di vita oltre 70 milioni di foto -, spiegano il loro progetto:

“Grazie a questo servizio un utente può scoprire di avere nel proprio archivio foto appartenenti a oltre 50 mila persone diverse, corrispondenti ad amici o amici di amici. La nostra visione di Phook è quella di un album smart dotato di un motore di ricerca che nasce e cresce in simbiosi con la vita sociale online del singolo utente. L’utente di un social network non sa di avere accumulato e condiviso negli anni una grande quantità di foto e quindi Phook lo aiuta a ricostruire e conservare per immagini spaccati di vita sociale”.

Ma nello specifico, quest’applicazione, come funziona?

“È una specie di album di famiglia allargato, condivisibile e digitale – aggiunge Costantino – perché basta digitare nella barra della ricerca, ad esempio «estate 2009» o «compleanno», per vedere comparire sul proprio pc tutte le immagini legate a quei momenti e mantenendo il massimo rispetto delle politiche di privacy della rete sociale”.

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto