Moto X ufficiale, al momento solo per gli USA

Moto X ufficiale, al momento solo per gli USA

Presentato il nuovo smartphone, frutto dell’unione Google-Motorola


Presentato ieri sera ufficialmente, dopo molte fughe di notizie e avvistamenti, Moto X, il primo smartphone nato dalla collaborazione tra Motorola e Google, che ha acquisito la compagnia due anni fa. Innovativa l’offerta, ma non mancano le note dolenti, quale la disponibilità solo negli USA, almeno per il momento.

Le caratteristiche di Moto X sono di tutto rispetto: display 720p da 4,7″ con vetro dello schermo che si fonde con la scocca per aumentarne la resistenza, processore Motorola X8 Mobile, 2 GB di RAM, fotocamere da 2 (frontale) e 10MP (principale, con tecnologia Clear Pixel) e Android 4.2.2. Spiccano poi le già conosciute funzioni software di controllo vocale e scatto ultraveloce.

Designed by you” è il motto che riassume la natura del dispositivo, che l’utente può personalizzare a proprio piacimento nei colori (anche di dettagli come i tasti del volume) materiali (disponibile anche il legno) e dotazioni interne. Vanto di Motorola è la costruzione negli USA, che permette personalizzazione e tempi di consegna rapidi (entro i quattro giorni), ma di contro ne alza il prezzo.

Il costo di Moto X è la seconda cattiva notizia, essendo ben più alto di quanto ipotizzato alla vigilia: la versione 16GB costa 199$ con abbonamento di due anni all’operatore telefonico o 575$ senza. La versione 32GB costa 249$ con abbonamento, 630$ senza. Non disperiamo però in quanto il CEO di Motorola ha promesso presto anche delle versioni internazionali (e più economiche) di Moto X. (f.a.)





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto