Le migliori spiagge per nudisti d’Italia – Estate 2014

Le migliori spiagge per nudisti d’Italia – Estate 2014

Questa estate vuoi prendere il sole integralmente ma non trovi una spiaggia che lo permetta? Allora segui questa veloce guida alle migliore spiagge per nudisti della nostra penisola


Una breve guida alle migliori spiagge nudiste italiane di questa estate 2014 appena iniziata. Tempo di sole e mare, vacanze alle porte e la voglia di spaparanzarsi in spiaggia per una tintarella è sempre più irresistibile. Peccato che quando si prende il sole rimane il fastidioso segno del costume. E allora, che problema c’è? Basta levarselo e raggiungere la prima spiaggia nudista nelle vicinanze. In Italia sono almeno 200 mila i naturisti e le spiagge dedicate sono in crescita ogni anno. Se volete trovarne una dove prendere il sole come mamma vi ha fatto, ecco tutte le zone suddivise per regioni e aree geografiche.

NORD

Spiagge Nudiste in Liguria: Vicino a Camogli c’è Punta Chiappa, un angolo selvaggio che sorge su una piccola lingua di terra che chiude il golfo Paradiso. Forse un po’ impervio da raggiungere ma con una vista spettacolare.  Tra Varigotti e Noli c’è l’altra punta, Punta Crena nota nella zona tra i vari naturisti, frequentata e riconosciuta dall’A.N.ITA.  In zona Cinque Terre vi segnaliamo Guvano rinomata per la sua bellezza. negli anni 70 era la meta preferita di molti hippy da tutta Europa.Il lido si trova nella splendida baia tra Vernazza e Corniglia. Nella zona di Tellaro, vicino a La Spezia, in prossimità degli scogli ci sono i ben noti Spiaggioni, poco lontano da Giuvoni. Infine a Chiavari, nella zona del Gruppo del Sale ex colonia Piaggio, ci sono zone in cui il nudismo non è propriamente permesso ma è largamente tollerato.

Se invece vi accontentate dei fiumi e dei laghi delle regioni del Nord abbiamo la soluzione anche per voi. Il Ponte della Becca, trai fiumi Po e Ticino ci sono delle spiagge in cui il naturismo è permesso anche se i comuni non lo autorizzano ufficialmente. A Torbole, Trento, all’interno del parco naturale che da sul lago di Garda, alla fine del percorso Busatte-Tempesta c’è una spiaggia riservata al naturismo.

CENTRO

La Toscana è una regione ricca di zone e spiagge per i nudisti. Ad esempio la bellissima spiaggia di Marina di Alberese a Grosseto, distesa per kilometri o Sassoscritto, in località Romito a sud di Livorno, anche se è una zona ricca di scogli, infatti per raggiungerla bisogna scendere attraverso un sentiero breve ma scosceso. Sempre in zona Livorno c’è la rinomata, a livello nazionale tra i nudisti, Marina di Bibbona. Persino la piccola isola d’Elba vanta due spiagge dedicate alla tintarella totale. Una sulla costa est è il Golfo Stella a Capoliveri, l’altra è tra Seccheto e Fetovaia, a sud. Due kilometri raggiungibili solo da ripide scalette.

Andando verso il Lazio, troverete Capocotta a circa 20 km da Fiumicino, zona ampiamente frequentata dai naturisti omosessuali. Passando sulla costa adriatica nelle Marche, tra lo Scoglio della Vela e Portonovo, nella provincia di Ancona si trovano alcune delle più belle spiagge d’Italia e in alcune è autorizzato il naturismo. In Abruzzo invece ha da poco aperto la prima spiaggia dove prendere il sole completamente nudi, a Torino di Sangro, sulla costa di Lago Dragoni, si trova sulla punta nord del lungomare e si estende per circa 150 metri, a 400 dal trabocco Punta Le Morge. Il comune di Ortona non ha ancora dato l’ok, ma non ci dovrebbero essere problemi.

SUD E ISOLE

Partiamo dalla Puglia con i bellissimi lidi di Torre Incina a Monopoli, Punta Penna a Brindisi, il Lido di Siponto vicino a Manfredonia ed infine a San Cataldo vicino Lecce. Spostandosi a Salerno, in Campania, nella stupenda zona del cilento si trova Marina di Camerota e la sua spiaggia del Troncone.

La Sicilia è un altra regione ricca di posti adibiti al naturismo. Ad esempio la spiaggia di Torre Salsa, in provincia di Agrigento, una riserva naturale meravigliosa protetta dal WWF, divenuta zona naturista da ormai una ventina d’anni. In zona Trapani invece si trova la Foce del Belice, nei pressi di Selinunte. Parlando delle isole Pelagie, a Lampedusa vale la pena visitare i paradisi della zona del Faro di Guitgia e l’Isola dei Conigli.

In zona Palermo sono molto rinomate la riserva naturale di Capo Gallo-Barcarello, a Balestrate dopo il cimitero, Lascari -dopo Gorgo Lungo.

In Sardegna invece si trova la fantastica spiaggia della Cala di Porto Ferro, vicino a Sassari e al Lago Baratz. Si tratta di una delle spiagge più grandi della regione e una zona è appunto dedicata ai naturisti.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto