Madonna e MDNA World Tour: addio DNA dai camerini

Madonna e MDNA World Tour: addio DNA dai camerini

Capricci da diva e Madonna sembra essere in una puntata di CSI! Un team per sterilizzare il camerino è l’ultima trovata e a noi sembra decisamente eccessiva!


Ok, Madonna è Madonna.

Madonna è la regina del pop.

A Madonna è concesso tutto.

Nel camerino di Madonna non deve mancare niente.

Per lei: 200 persone, 30 guardie del corpo, una sosia della figlia, anche un agopuntore personale, un istruttore di yoga e chef personali, più una tintoria itinerante.

Nel camerino di Madonna non deve mancare niente di quello che vuole. E dal camerino deve sparire tutto, ma proprio tutto.

Ecco cosa vuole Miss Ciccone alla fine di ogni tappa del suo MDNA World Tour!

E come nei migliori telefilm americani per la diva ci vuole anche un team di sterilizzazione: dopo le sue esibizioni, dal posto devono sparire le tracce del suo DNA. Non, MDNA, ma proprio DNA (il gioco di parole è immancabile).

In un’intervista al Daily Mirror, Alvaro Ramos, promoter dei concerti in Portogallo ha fatto sapere che:

“Bisogna prestare la massima attenzione come per nessun altro artista. Non possiamo neanche guardare nel camerino dopo che è pronto o aprire la porta. Possiamo entrare solo dopo che il suo team di sterilizzazione ha lasciato la stanza, in modo che non ci sian alcun Dna di Madonna, nessun capello e niente altro. Puliscono qualsiasi cosa. Alla fine è tutto per proteggerla per farla stare tranquilla. Capisco ma è portato agli estremi”

E a noi viene da pensare che probabilmente al Mugello, location scelta per girare il suo utlimo video Turn up Tthe Radio, siano state prese misure precauzionali surreali e quasi cinematografiche e la Cadillac sulla quale Miss Ciccone ha posato il suo corpo è stata forse bruciata per far sparire ogni traccia di sé. Che paura!

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto