LG G2, il nuovo anti-iPhone

LG G2, il nuovo anti-iPhone

“Il telefono più importante” della storia dell’azienda coreana


LG ha presentato il nuovo LG G2, lo smartphone top gamma che punta a far decollare in maniera netta gli affari della società coreana, verso l’ambita posizione di terzo incomodo tra Apple e Samsung. La sfida è stata lanciata ai grandi best seller iPhone 5 e Galaxy S4, grazie a un design innovativo in molti punti, fin dalla presentazione di New York City.

G2 è stato già definito dalla società “lo smartphone più importante della nostra storia aziendale” e potrebbe aprirsi un’importante fetta nel mercato. Le specifiche tecniche sono all’assoluto top: il più potente processore in circolazione, Snapdragon 800 (attualmente disponibile solo in Corea su Galaxy S4 LTE-A), 2GB di RAM, display da 5,2” fullHD IPS (“il più grande schermo utilizzabile con una mano sola”), fotocamera da 13MP (anteriore da 2,1 MP) e batteria da 3000MAh.

La rivoluzione più visibile nel design di questo G2 è l’assenza di tasti del volume sul lato dello smartphone, il bilanciere è stato infatti spostato nella parte posteriore del dispositivo per facilitarne l’utilizzo; gli stessi tasti permettono anche il controllo della fotocamera, dotata di stabilizzatore ottico di immagine. Su lato software LG ha integrato funzioni interessanti quali la risposta automatica alle chiamate avvicinando il telefono all’orecchio o il risveglio del telefono con due tap da schermo spento. G2 monta, al momento, Android 4.2.2.

LG ha costruito un terminale in grado di competere con i grandi nomi del settore da iPhone 5 a Galaxy S4 o HTC One, investendo molto su un hardware al top con qualche azzardo e un software completo ma non sovrabbondante, e poco importa se le indiscrezioni sul lettore di impronte a bordo si sono rivelate infondate.

Ulteriore vantaggio di G2, che dovrebbe arrivare sul mercato globale in capo ad un paio di mesi, il prezzo: il nuovo LG potrebbe, al momento non vi è conferma ufficiale, costare 599€, 100€ in meno dei principali concorrenti. Sul mercato si è aggiunto un nuovo agguerrito concorrente, vedremo se e come riuscirà a scalfire il duopolio finora in atto. (f.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto