Lettera di una prostituta alle mogli dei suoi clienti

Lettera di una prostituta alle mogli dei suoi clienti

Una prostituta newyorkese scrive una lettera alle mogli dei suoi clienti e spiega perché il suo lavoro è il segreto di ogni matrimonio che funziona


Una prostituta di New York ha deciso di pubblicare una lettera su Vice alle mogli dei suoi clienti. Tra il serio e il faceto spiega come il suo lavoro sia importante per la riuscita di molti matrimoni.

Eccola…

Cara moglie,

non ti conosco ma so che è possibile che tuo marito ti tradisca con una prostituta. Lo dico perché sono una prostituta e non mi mancano i clienti.

Ma non mio marito, te dici, non lui! Altri mariti, sicuro, ma la tua relazione, la tua vita sessuale è diversa. Avete avuto un triangolo con la tua compagna di stanza al college dieci anni fa. Fate un viaggetto a Vegas tutti gli anni ad agosto. Avete una cosa speciale con le maratone di Law and Order. Voi avete un grande matrimonio.

Fatemi chiedere: quand’è l’ultima volta che avete fatto sesso tre volte in una settimana? Quando è stata l’ultima volta che si è lamentato di questo? Non pensate che sia possibile che abbia tolto il problema dalle vostre mani per metterlo, diciamo, nelle mie?

La buona notizia è che se tuo marito sta uscendo con me vuole rimanere sposato. Sta scegliendo una sostituta affettiva nel modo più scevro di problemi possibile. Immaginate se al mio posto ci fosse una babysitter, la tua vicina, la tua miglior amica. Posso andare avanti ma vi siete fatti un’idea.

Sono una professionista. Sono discreta ma più che altro sono distaccata: il mio tempo, la mia attenzione e sessualità è misurata in ore, oltre alle quali è vostro. E soprattutto, non amo vostro marito e non lo amerò mai. E’ molto difficile che provi qualcosa di più che il livello di affetto che un barista prova per un cliente affezionato per lui.

Non sarò mai una minaccia al tuo matrimonio perché quando sono al di fuori dal lavoro non voglio avere niente a che fare con voi. Non andrò mai a cena con lui o non ti chiamerò mai nel bel mezzo della notte per parlare di divorzio. Non lo scoprirai da me. E se lo scopri da lui o è stupido o è arrabbiato con te.

Si, alcuni clienti ci cascano e si innamorano ma è una cosa effimera dato che anche loro sanno che quello che facciamo è falso. Non pensi che il tuo idraulico ami i bagni, no?

Gli uomini sanno che il mio affetto nei loro confronti è condizionato alla loro fedeltà nel darmi soldi. Non si sta immaginando di fare il “Discorso” con voi e i vostri figli e poi scappare via nella mia stanza d’albergo a sussurrare con amore il mio nome inventato. Sono una scappatoia. Sono un’impiegata. Per tanto che possa fissarsi a livello sessuale con me le sue emozioni non diventeranno più profonde di quello che facciamo.

Se le cose minacciano di diventare complicate, come dicono i ragazzi, dalla sua parte c’è l’uscita di sicurezza: costo dei soldi.

Per mia esperienza gli uomini spendono solo quello che possono permettersi in sesso. Se tuo marito ha bisogno di vedermi due volte la settimana e può far sparire 1.000 $ dal budget mensile di casa cercherà qualcuno che faccia pagare come me. Anche se vuole di più non può tirar fuori dal nulla 1.000 $. Il tipo di montagne russe che finisce con “Amore ho qualcosa da dirti” necessita accelerazione la quale necessita poca accortezza.

Qualunque cosa lui pensa di sentire se lo dimenticherà in un paio di settimane come ogni altro desiderio. Se decide di disinvestire 401.000 $ per comprare del mio tempo spero che vogliate divorziare dato che non riesce a gestire i suoi soldi.

A riguardo delle malattie? A dispetto di quello che vedete nei film la maggior parte delle prostitute sono probabilmente più sane e attente alla sicurezza della segretaria media.

Ricordate quello che ho detto riguardo il mio essere estremamente poco affezionata a lui? Questo include il profilo epidemiologico. E non ci sono problemi riguardanti i figli nati dall’amore. Le possibilità che io rimanga incinta a causa del mio lavoro sono circa 0% da Assolutamente no con un po’ di Tu mi stai prendendo in giro.

Magari ancora non vuoi che lui venga a letto con me. Lo chiederò di nuovo, qual è l’ultima volta che hai fatto sesso tre volte la settimana con lui?

Non sto dicendo che è un tuo compito tenerlo felice. Sto dicendo che magari non vuoi andare a letto con lui così spesso. Sei impegnata, sei stressata o lui non vi eccita più. Lo capisco; molto probabilmente non eccita neppure me.

Questo è il punto. Sono l’ingrediente segreto di molti matrimoni felici, perché quando lui mi vede entrambi state ottenendo la quantità di sesso che desiderate. A patto che lasci il suo telefono in pace potrete raggiungere il cinquantesimo anniversari. Non c’è di che.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto