Laura Pausini si racconta: mamma per miracolo

Laura Pausini si racconta: mamma per miracolo

“Non credevo di poter diventare mamma”


Laura Pausini ha rilasciato un’intervista alla rivista Vanity Fair dove parla della maternità inaspettata e della gioia di essere diventata mamma della piccola Paola.
La cantante racconta: «Quando non ci speravo più, è arrivata»; l’evento improvviso ha cambiato completamente la sua vita e anche la sua voce.

Per lei è stato quasi un dono: «Sinceramente non pensavo più di poter rimanere incinta senza aiuti: da anni non usavo precauzioni, e non era successo niente. Tra l’altro avevo scoperto di avere un problema, ed ero convinta di dovermi operare. Avevo programmato di farlo una volta completato il tour, invece Paola mi ha anticipato. Ha deciso lei quando arrivare, si è attaccata nell’unico punto possibile. Una specie di miracolo».

Continua dicendo: «Avevo scoperto di avere un problema, non pensavo di poter rimanere incinta»; Paola è nata a febbraio di quest’anno e il suo ultimo tour, Inedito, è terminato lo scorso 16 agosto quindi Laura era già incinta durante i suoi ultimi concerti.
Ha sospettato che qualcosa non andava in lei quando si trovava a Perugia sul palco e, tra una canzone e l’altra, doveva riprendere fiato sempre più spesso. Poi ha fatto il test di gravidanza e ha scoperto la bella notizia che l’ha lasciata letteralmente senza parole.

Il nome di sua figlia è stato pensato come una fusione dei nomi di Laura e Paolo, il suo compagno, però in lizza c’erano anche Alice, Francesca, Silvia e Giulia.
Il parto è stato cesareo, dato che la sua è stata una gravidanza a rischio e anche perché Laura ha paura del dolore: « Ho partorito in una struttura pubblica, l’Ospedale Maggiore di Bologna, dove sono nati i miei nipoti, e dove lavorano i miei ginecologi. Paola è uscita mentre Janet Jackson cantava Again».
Per il grande giorno aveva pensato ad una playlist di 12 canzoni da mettere in sala parto; la cantante ha pensato a quali canzoni le piacerebbe che fossero le preferite di sua figlia.

Paola, che oggi ha nove mesi, vive in simbiosi con la mamma; non ha una tata perché i suoi genitori l’hanno talmente desiderata che se la vogliono godere in ogni momento della giornata. La cantante spera che sua figlia da grande non voglia fare lo stesso mestiere della mamma a causa dei paragoni che si fanno tra genitori famosi e figli. Nel frattempo la Pausini è pronta per ritornare sul palco e celebrare i 20 anni di carriera. (s.z.)

 

laura pausini





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto