La polemica tra Donatella Versace e Giorgio Armani

La polemica tra Donatella Versace e Giorgio Armani

Nella stessa intervista in cui esortava i gay a non vestirsi da omosessuali Giorgio Armani torna a far parlare di sé per alcune dichiarazioni fatte su Gianni Versace. Ma per la sorella Donatella è tutto falso.


Da tutti è considerato un maestro di stile ed eleganza perché quando sfilano le sue creazioni in passerella è subito magia. Ma dopo le recenti dichiarazioni che Giorgio Armani ha fatto in un’intervista al Sunday Times Magazine qualcuno ha avuto da ridere e rispondere per le rime. In primis il maestro aveva esortato i gay a non vestirsi da omosessuali ricordando più volte che secondo lui un uomo deve vestirsi da uomo e quindi per questo non portare all’estremo la sua omosessualità attraverso lo stile ma senza neanche esagerare con la forma fisica perché un uomo con un fisico troppo muscoloso non va bene. Allo stesso tempo tempo ha poi avuto una parola sullo stile di Miuccia Prada ritenuta da lui un po’ troppo snob e anche sull’uso della chirurgia estetica da parte delle donne che, secondo lui, non dovrebbero cambiare il proprio fisico ma accettarlo per quello che è.

Galeotta fu quest’intervista! Perché al Sunday Times Magazine, Giorgio Armani non ha semplicemente rilasciato qualche dichiarazione pungente ma ha ricordato allo stesso tempo una frase che, sempre secondo lui, gli avrebbe detto molto tempo addietro il fu Gianni Versace. Pare infatti che tanti anni prima lo stilista scomparso nel 1997 avrebbe confessato ad Armani di vestire delle zoccole mentre il suo competitor aveva la fama di portare in passerella solo e unicamente delle suorine. Una frase che venne addirittura riportata in un’intervista su Vanity Fair America nel 2000 e che già allora fece molto infuriare la sorella di Gianni, Donatella Versace, che ancora oggi ammette di non ritenere per nulla veritiere le affermazioni di Giorgio Armani. La prima volta che questa frase venne pronunciata da Armani fu subito dopo la scomparsa di Gianni Versace e proprio per questo la sorella Donatella si sarebbe infuriata tant’è che lo stilista reo di quelle dichiarazioni si scusò perché ammise di averle pronunciate in un momento poco delicato per la famiglia Versace.

Oggi, invece, Armani torna a ripetere quelle stesse parole e la sorella di Gianni spiega che secondo lei lo stilista è stato estremamente sgarbato ritenendolo addirittura rude e senza gusto perché sarebbe tornato a parlare di un fatto sgradevole in assenza del fratello che purtroppo non potrebbe neanche difendersi. Versace avrebbe dunque detto che vestiva zoccole al contrario di Armani che creava abiti solo per suorine ma lo stilista originario di Piacenza ha poi tentato di tranquillizzare tutti, in speciale modo Donatella Versace, spiegando che secondo lui Gianni gli avrebbe fatto questa dichiarazione con molta simpatia, un modo come un altro per prendersi in giro tra stilisti famosi e che poi su Vanity Fair America quella frase finì per errore nell’intervista. Giorgio Armani aveva fatto una sorta di dichiarazione riservata che, come concordato con la giornalista, sarebbe dovuta rimanere fuori contesto. Peccato che le cose all’epoca non andarono così e che ancora oggi si torni a parlare di dichiarazioni che, per forza di cose, non possono essere né smentite e né confermate.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto