La confessione di Simona Ventura: “L’aborto a 19 anni resta una ferita. Stefano Bettarini? Una storia mediatica

La confessione di Simona Ventura: “L’aborto a 19 anni resta una ferita. Stefano Bettarini? Una storia mediatica

SuperSimo si è raccontata nel nuovo programma di Paola Perego.


Simona Ventura è stata la prima ospite di Non disturbare, il nuovo format televisivo condotto da Paola Perego. La futura conduttrice di Temptation Island Vip, si è raccontata a cuore aperto, rivelando diversi dettagli inediti del suo passato: dalla difficile adolescenza, al matrimonio con Stefano Bettarini fino ai programmi per il futuro in televisione.

79517_ppl

Durante l’intervista, la Ventura ha parlato dell’aborto, uno dei momenti più tristi ma soprattutto difficili della sua vita: “Nel primo rapporto sessuale a 19 anni sono rimasta incinta. Rimane una ferita. Lui era un grande amore. Non gli ho mai detto nulla, perché era una mia scelta e per anni mi ha creato delle conseguenze psicologiche”.

Un vero e proprio trauma, superato ma mai dimenticato. Uno dei tanti ostacoli incontrati nel corso della sua vita, segnata da tanti successi ma altrettanti fallimenti, come il suo matrimonio con l’ex calciatore Stefano Bettarini: “L’ho visto per la prima volta in Sardegna sulla moto d’acqua, aveva i capelli lunghi. Io presentavo il Cagliari Calcio dove giocava e ci siamo rivisti. L’amore non è scoppiato subito perché capivo le difficoltà di stare con un uomo di 7 anni più piccolo però aveva una forza d’animo pazzesca. E’ stata una storia mediatica. Era il suo momento di luce nel calcio e il mio nel lavoro. Mediaticamente sono sempre stata sopra di lui: per me dovevamo essere uniti, ma non è stato così. Quando sei sposato fai finta di non vedere le corna, le mogli sanno. Io facevo abbastanza finta di non saperlo”. La donna continua poi rivelando di aver ritrovato la sua serenità accanto a Gerò Carraro, figlio di Nicola, marito di Mara Venier: “Sono quegli amori giusti capitati nei momenti della vita che si incastrano perfettamente”.

simonaventura_paolaperego_nondisturbare

Simona non ha mai nascosto di aver fatto scelte lavorative che alla lunga l’hanno danneggiata, come quando ha deciso di partecipare a L’Isola dei Famosi: “L’ho sempre fatto nella mia carriera. Prima donna a ‘Mai dire gol’, prima donna a ‘Quelli che il calcio’, prima ‘Iena’. Che poi abbiano tentato di uccidermi è secondario” – confessa alla Perego che cerca di capire il senso di quest’affermazione: “All’Isola dei Famosi – conclude Super Simo – la situazione è sfuggita di mano. Penso all’episodio della lotta nel fango con Mercedesz Henger, lei 20 anni, io 50, lì mi sono fatta male veramente. Ho rischiato grossissimo. Poi mi sono resa conto che la mia presenza era considerata troppo centrale, era un’edizione che ruotava intorno a me[…] Ho pensato che il pubblico mi avesse abbandonato, mi ero rimessa in gioco e mi hanno eliminato. Ero umiliata da quello che era successo ma tornando mi sono resa conto che le cose erano diverse.”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto