Justin Bieber protegge i suoi party con una liberatoria per gli invitati

Justin Bieber protegge i suoi party con una liberatoria per gli invitati

5 milioni di dollari a chi racconta cosa accade ai suoi party


Ecco un’altra stramberia della pop star, Justin Bieber tornato single da poco dopo una nuova rottura con Selena Gomez.
I fortunati partecipanti ai suoi faraonici party devono mantenere il segreto assoluto su cosa accade pena una cifra esorbitante da pagare.
Chi partecipa alle feste organizzate dal giovane cantante nella sua villa di Calabasas, quartiere di Los Angeles, è costretto a firmare una liberatoria prima di potervi accedere.

Il documento ha valore legale e consiste in una polizza assicurativa per prevenire eventuali indiscrezioni da parte degli ospiti; chiunque utilizzi Twitter, Instagram, Facebook o qualsiasi altro Social Network per pubblicare cosa sta avvenendo alla festa o addirittura postare delle foto si vedrà recapitare a casa un conto molto salato: ben 5 milioni di dollari circa 3,8 milioni di euro.

La liberatoria mette anche in guardia gli ospiti su quello che potrebbe accadere durante lo svolgimento della serata come lievi lesioni, lesioni catastrofiche o addirittura la morte; si conclude, infine, dicendo che è fortemente consigliata una perfetta salute psico-fisica. Chi rinuncia a firmare il documento non verrà ammesso alla festa.
E’ ben evidente che Justin tiene parecchio alla sua privacy e non vuole che alcun tipo di notizia trapeli dalla Bieber Mansion infatti si ritiene sollevato da ogni eventuale responsabilità.

Per partecipare a una sua festa è consigliato lasciare a casa i cellulari e non confidare niente agli amici; chissà cosa potrà mai accadere ai suoi party. (s.z.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto