Justin Bieber nuovamente nei guai

Justin Bieber nuovamente nei guai

Marijuana a bordo del suo Tour Bus


Sembra che Justin Bieber sia nuovamente nei guai con la giustizia; un pullman dello staff che segue il Believe Tour è stato fermato alla frontiera che porta dal Canada verso gli Sati Uniti domenica pomeriggio per possesso di droga. All’interno del bus, dopo una perquisizione, è stata trovata una piccola quantità di marijuana e degli accessori correlati al suo utilizzo.
La notizia è stata confermata dalla US Customs and Border Protection.

Justin venerdì sera era in concerto a Toronto e la domenica aveva appuntamento a Detroit per un’altra tappa presso l’Ambassador Bridge.
Il portavoce della US CBP, Ken Hammond, ha dichiarato: “Durante l’ispezione i cani hanno rivelato la presenza di droghe e sul pullman è stata trovata della marijuana” ha aggiunto che Justin non era a bordo. I poliziotti hanno sequestrato la droga e hanno emesso una sanzione al conducente che è stato immediatamente rilasciato.

La storia non è nuova dato che già all’inizio dell’anno era successa la stessa identica cosa in Svezia, a Stoccolma, durante il tour Europeo un controllo della polizia ha trovato della droga durante una tappa del tour. Il forte odore di marijuana proveniente dal bus ha insospettito la polizia che dopo un breve controllo ha immediatamente reperito le sostanze stupefacenti. Il pullman era parcheggiato sotto il Globen di Stoccolma dove Justin ha tenuto il concerto. Anche questa volta il cantante canadese non era a bordo del mezzo.

Quest’anno è la seconda volta che un tour bus viene fermato all’Ambassador Bridge in Michigan per possesso di droga, infatti era già successo anche con Rihanna e il suo staff mentre stava attraversando gli Stati Uniti per il suo “Diamonds World Tour”.
Sembrava che ultimamente Justin si stesse impegnando per mettersi in riga dopo i comportamenti fuori controllo che ha avuto ultimamente. Forse in preda ad una crisi di onnipotenza per cui essendo famoso tutto è lecito è stato un susseguirsi di tatuaggi, auto di lusso, feste, fotografie senza vestiti, scimmiette, alcool, risse con i paparazzi, insulti, conti non pagati, flirt ed ora nuovamente la droga sul tour bus.

Durante quel weekend aveva fatto il possibile per partecipare alla festa di compleanno di Selena Gomez; aveva preso un jet privato sabato per tornare a Los Angeles e ripartire domenica per essere a Detroit per la sera per il concerto ma nel pomeriggio di domenica arriva la brutta notizia della droga sul tour bus.
Forse il riavvicinamento, presunto, con Selena lo potrà aiutare a ritrovare la retta via; sembra che durante il party in stile gipsy per i 21 anni della Gomez, a Malibu al Revolve Beach House, i due sono stati visti molto vicino forse anche grazie alla rosa rossa che Justin le ha regalato. (s.z.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto