Julia Bluhm e la petizione contro l’uso di Photoshop sulla rivista Seventeen: ha vinto lei!

Julia Bluhm e la petizione contro l’uso di Photoshop sulla rivista Seventeen: ha vinto lei!

Ritoccare le foto delle modelle su Seventeen è qualcosa che a Julia Bluhm non è andato proprio giù. Ha raccolto 85mila firme e…


Imbattersi in riviste e giornali oggi, vuol dire incontrare corpi non naturali, corpi ritoccati, corpi impeccabili e perfetti privi di qualsiasi imperfezioni, corpi che sono tali soltanto grazie all’uso di Photoshop. Quello che stiamo per raccontarvi ha dell’incredibile ed è una vittoria per il mondo soprattutto femminile.

La storia di Julia è particolare, strana e per certi versi surreale. Julia Bluhm, 14 anni ad aprile ha pubblicato una petizione sul sito internet della rivista Seventeen:

Seventeen Magazine: dai alle ragazze immagini di ragazze realiHo sempre notato come un sacco di immagini sulle riviste appaiano modificate. Le ragazze non dovrebbero paragonare se stesse a quelle immagini. Perché sono false! Vorrei vedere ragazze normali, che assomigliano a me, in una rivista che si suppone essere destinata a me”

Il risultato? Ha vinto Julia e la rivista Seventeen non pubblicherà più immagini ritoccate, dalle foto non verranno più tolti cellulite, difetti e chili di troppo, le modelle saranno naturali e le immagini veritiere. Insomma, un piccolo passo per Julia, un grande passo per l’umanità e l’editoria, non trovate?

P.S. Come se non bastasse, Julia non ha minimamente intenzione di accontentarsi, il prossimo passo sarà una petizione contro Teen Vogue, uno dei colossi del giornalismo mondiale, chissà chi avrà la meglio.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto