Jailbreak iOS 7 in stallo: ecco perchè potrebbe non uscire mai

Jailbreak iOS 7 in stallo: ecco perchè potrebbe non uscire mai

Il progetto Evasi0n si trova ad un bivio e il Jailbreak untethered di iOS 7 potrebbe non vedere mai la luce, ma gli evad3rs rimangono in silenzio


La situazione del Jailbreak untethered Evasi0n non è delle migliori e c’è chi teme che il Jailbreak potrebbe non vedere mai la luce: nelle ultime settimane il silenzio degli evad3rs ha destato più di un dubbio in chi si attendeva un rilascio del tool entro dicembre e gli ultimi sviluppi della vicenda riguardante il Trans Pacific Partnership non hanno fatto altro che alimentare le paure della comunità degli appassionati di jailbreaking.

Cerchiamo di fare chiarezza: stando alle dichiarazioni degli hacker coinvolti più o meno direttamente nel progetto il Jailbreak è in lavorazione e in assenza di complicazioni potrebbe essere rilasciato nel primo trimestre del 2014. Il problema è che nessuno ha fornito una data definitiva e l’unica certezza arriva da iH8sn0w, il quale ha garantito che Evasi0n non sarà sicuramente disponibile prima di Natale. A complicare il quadro è arrivata l’iniziativa promossa da Chris Maury, fondatore di Conversant Lab, che ha istituito un premio in denaro destinato a chiunque riuscirà a rilasciare per primo un Jailbreak funzionante.

Jailbreak

La proposta di Maury ha riscontrato una ferma opposizione da parte della comunita hacker, che per bocca di Jay Freeman -storico coder di Cydia- ha ribadito che l’eventualità di un premio in denaro contrasta irrimediabilmente con la filosofia open source del jailbreaking: leggete qui.

Nessun membro degli evad3rs si è ancora espresso in merito all’iniziativa di Chris Maury e non è dato sapere come abbiano reagito gli hacker nell’apprendere la notizia: in assenza di riscontri, non è da escludere che il rilascio di Evasi0n potrebbe essere posticipato in segno di protesta, come qualche utente ha suggerito nei giorni scorsi su Twitter.

Quello che fa più temere per le sorti di Evasi0n è però il Trans Pacific Partnership, trattato internazionale in fase di elaborazione che potrebbe rendere illegale ogni procedura di sblocco su dispositivi che montano software proprietari: rispetto a quanto riportato nel nostro precedente articolo non ci sono novità degne di nota, ma il timore che il TPP possa influire negativamente sul rilascio del Jailbreak untetherd di iOS 7 rimane alto.

In attesa di ulteriori sviluppi, non resta che monitorare il profilo Twitter ufficiale degli evad3rs nella speranza che gli hacker chiariscano una volta per tutte i dubbi accumulatisi nelle ultime settimane.

(St.S.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto