iPhone 5S e iPhone 5C frullati per marketing

iPhone 5S e iPhone 5C frullati per marketing

I nuovi prodotti Apple vittime della campagna “Will it blend?”


Come ogni anno sono milioni le persone nel mondo che attendono l’uscita dei nuovi iPhone e gli ultimi iPhone 5S e iPhone 5C non sono stati da meno, riscontrando successo in tutto il mondo. Tra tutti coloro che attendono impazienti i più recenti dispositivi elettronici troviamo anche tale Tom Dickson, anche se il suo è un motivo molto particolare.

Il signor Dickson è infatti il fondatore di Blendtec, azienda americana produttrice di frullatori, e ogni anno compie un discreto investimento acquistando i più recenti accessori di tendenza per frullarli. Dickson è infatti l’ideatore della campagna di marketing virale “Will it blend?” in cui per dimostrare la bontà e la qualità dei suoi prodotti oggetti di ogni tipo vengono dati in pasto a Total Blender, il prodotto di punta di Blendtec.

Nel corso della propria “carriera” infatti Total Blender ha ridotto a pezzetti varie generazioni di iPhone, iPad e Samsung Galaxy, oltre che vari altri oggetti come palline da golf, lattine di bibite e un vecchio Nokia 3310, cellulare noto per la propria resistenza ai danni. Le vittime questa volta sono un iPhone 5S versione gold (destinato ad un frullatore anch’esso dorato) e ben quattro iPhone 5C di colori diversi. Nei poco più di due minuti di video vanno letteralmente in fumo, gold smoke e rainbow smoke per la precisione, circa 3000€. Scontato l’invito a non ripetere l’esperimento a casa.

Nonostante qualche recente problema, vista soprattutto la gioventù del nuovo sistema operativo iOS 7, non crediamo che a qualcuno sia venuto in mente di imitare il signor Dickson e crediamo che anche dopo l’arrivo di iPhone 5S nel nostro paese il rischio sia veramente molto remoto. (f.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto