Google Doodle: Winsor McCay e “Bubi nel Paese del dormiveglia”

Google Doodle: Winsor McCay e “Bubi nel Paese del dormiveglia”

Big B torna a regalare ai suoi utenti un bel Doodle per celebrare i 107 anni dalla prima pubblicazione di “Little Nemo” del fumettista e animatore Winsor McCay.


Winsor McCay non è stato semplicemente un fumettista ma anche un animatore e illustratore statunitense. Artista eclettico e originale, è stato un pioniere del fumetto e del cinema d’animazione. Nel 1905 ha creato la serie onirica Little Nemo in Slumberland. Fra le altre sue serie vanno ricordate almeno Little Sammy Sneeze (pubblicato dal 1904 al 1906) e Dream of the Rarebit Fiend (pubblicata dal 1904 al 1914).

Google dedica a lui e ai suoi fumetti, uno in particolare, il Doodle di oggi: il titolo completo della serie a fumetti è Little Nemo in Slumberland (Little Nemo nel Paese del dormiveglia). Racconta la storia di un bambino statunitense intorno ai sei anni che vive avventure fantastiche e molto immaginifiche mentre dorme. Nei suoi sogni, Nemo cerca di entrare nel fantastico Paese del dormiveglia, ma l’impresa non è semplice e richiede l’incontro con mostri e altre creature inviate da Re Morfeo, che vuole Nemo alla sua corte per farlo giocare con Principessa, la sua figlia. Nel corso del tempo, Nemo riesce a entrare nel Paese del dormiveglia e a incontrare Principessa, ma deve affrontare altre avventure e diversi antagonisti. Le strisce si concludono di solito con un evento che fa svegliare Nemo e lo riporta al di qua del mondo dei sogni.

 

 

Inoltre la creatività e la fantasia, portarono McCay a inventare Gertie il dinosauro, un cortometraggio di una decina di minuti prodotto nel 1914 e destinato a diventare un classico dell’animazione. Fu fonte di ispirazione per moltissimi animatori, perché per la prima volta conteneva una forte caratterizzazione dei personaggi.

 

 

 

 

Fonte: Il Post





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto