Giappone: robot che gestiscono un hotel

Giappone: robot che gestiscono un hotel

L’azienda che ha prodotto Hello Kitty, la Kokoro, ha supportato l’idea di alcuni studenti dell’università di Osaka e ha progettato un albergo gestito interamente da Robot.


‘Il futuro è oggi’: non c’è frase migliore per descrivere quanto il progresso, la tecnologia e la modernità vadano avanti giorno dopo giorno. Non servirà attendere molto a lungo per vedere cose che nemmeno riusciamo ad immaginare o cose che abbiamo solo visto nei film di fantascienza. Alcune cose del nostro presente erano davvero impensabili alcuni anni fa, eppure gli scienziati e gli ingegneri ci stupiscono sempre rendendo tutto possibile e reale.
Il Giappone è una delle nazioni che più di tutti produce oggetti innovativi e all’avanguardia. Proprio qui verrà, infatti, inaugurato a luglio un hotel molto singolare. La particolarità di questo albergo è il fatto che è interamente gestito da robot molto avanzati. Il suo nome sarà Hotel Hen-na, che tradotto sarebbe l’albergo strano. Qui potrete vivere un’esperienza ravvicinata con robot d’acciaio che si occuperanno di rendere il vostro soggiorno praticamente perfetto e anche originale.
All’ingresso dell’albergo, che si troverà nei pressi di Nagasaki, troverete dei robot modellati come se fossero bellissime ragazze giapponesi. Se pensate che tra il personale e la clientela non ci siano rapporti cordiali, vi sbagliate di grosso.

Questi simpatici robot sono, infatti, capaci di sorridere, parlare, interagire e gesticolare come persone in carne ed ossa. Nonostante sia un albergo molto tecnologico, i suoi prezzi sono accessibile per la maggior parte delle persone. Una notte vi costerà circa 50 euro, un prezzo molto basso rispetto agli altri alberghi della città. L’idea di costruire questo singolare hotel è venuta agli studenti dell’università di Osaka. Il loro progetto è stato finanziato dall’azienda Kokoro, nota per aver creato il fenomeno mondiale di Hello Kitty. Con questi presupposti non poteva che essere una trovata geniale, non credete?





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto