Gf Vip, Alfonso Signorini ammette: “Sonia e Adriana mi infastidivano”

Gf Vip, Alfonso Signorini ammette: “Sonia e Adriana mi infastidivano”

In una recente intervista Alfonso Signorini ha svelato un retroscena sulle due opinioniste della passata edizione del Gf Vip.


Sonia Bruganelli e Adriana Volpe sono state le due opinioniste della passata edizione del Gf Vip. Come sappiamo, la moglie di Paolo Bonolis ha accettato di ricoprire lo stesso ruolo per il secondo anno di fila. Mentre Adriana Volpe non è stata confermata. La conduttrice televisiva ha anche rifiutato la proposta di Alfonso Signorini di tornare al reality di Canale Cinque in qualità di concorrente. Così a partire dal 5 settembre è tornata su Rai Uno in qualità di opinionista a La Vita in Diretta, condotto da Alberto Matano.


Leggi anche: Alfonso Signorini sostituisce Sonia Bruganelli: colpa della lite in diretta?

Per la nuova edizione del Gf Vip, Alfonso Signorini ha così scelto Sonia Bruganelli e Orietta Berti. In una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, il direttore di Chi ha svelato un retroscena riguardo alle due opinioniste della passata edizione. E non solo: ha anche spiegato il perché ha scelto Orietta Berti come opinionista per quest’anno, elogiandola e spendendo belle parole per lei. Ecco che cosa ha detto.

Gf Vip, Alfonso Signorini e il retroscena su Adriana Volpe e Sonia Bruganelli

Nel corso dell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, Alfonso Signorini ha svelato un retroscena riguardo alle due opinioniste della passata edizione del Gf Vip. Ha spiegato che la loro rivalità in studio – seppur lo divertisse molto – alla lunga lo infastidiva perché si ripercuoteva su di lui. Al contrario in questa nuova edizione ha scelto Orietta Berti perché è una “partner leggera” anche se – ha precisato – quando deve dire qualcosa, la dice senza problemi:


Potrebbe interessarti: Lite furiosa in diretta tra Alfonso Signorini e Sonia Bruganelli: Cosa è successo?

Orietta era un mio chiodo fisso. L’anno scorso avevo al mio fianco due meravigliose primedonne che se le sono cantate e suonate con mia grande felicità perché mi divertivo molto, ma questa rivalità finiva per creare in studio una tensione tra loro che si trasferiva anche su di me. E alla lunga mi infastidiva. Quindi l’elemento di cui avevo assoluto bisogno quest’anno era una partner leggera, rappresentata da Orietta e dal suo mondo. Quando serve non si fa mettere i piedi in testa e se qualcosa non le piace, lo dice. Come Sonia.