Gf Vip, Adriana Volpe e l’assurdo retroscena: “Forse non dovevo…”

Gf Vip, Adriana Volpe e l’assurdo retroscena: “Forse non dovevo…”

Di recente l’ex opinionista del Gf Vip Adriana Volpe si è lasciata andare ad una rivelazione inedita riguardo al reality.


Adriana Volpe di recente ha rilasciato un’intervista a Fanpage dove ha parlato del Gf Vip, del fatto di non essere stata confermata per la seconda volta di fila come opinionista e dei suoi progetti futuri. Ma si è anche lasciata andare a delle rivelazioni inedite. Ecco cosa ha detto.


Leggi anche: Grande Fratello Vip, Adriana Volpe: “Vorrei fare la padrona di casa in un programma tv”

Gf Vip, Adriana Volpe si lascia andare e ammette che…

Nel corso dell’intervista rilasciata a Fanpage, Adriana Volpe, dopo aver detto la sua sulla riconferma di Sonia Bruganelli nel ruolo di opinionista, si è lasciata andare a delle rivelazioni riguardo il reality:

Amo il GF, sono un’appassionata. Mi ha dato tantissimo anche quando ho avuto il privilegio di fare l’opinionista: mi sono impegnata, seguivo il programma, avevo la televisione sempre accesa, le dinamiche dei concorrenti erano la colonna sonora di quei mesi. Li ho seguiti mattina, sera e notte. A volte ho fatto anche la detective. Ad esempio, ho indagato per verificare se Alex Belli e Delia Duran fossero davvero sposati, mi sono appassionata. Forse non dovevo.


Potrebbe interessarti: Grande Fratello Vip, il duro scontro tra Teresanna Pugliese e Adriana Volpe

Ha anche ammesso se guarderà la prossima stagione nonostante non ci sarà:

Lo guarderò per tanti motivi, innanzitutto perché a me piace e faccio un grosso in bocca al lupo ad Alfonso. Magari lo commenterò anche su Twitter. E poi nel cast c’è anche Giovanni Ciacci che è un amico oltre che un collega. Voglio assistere al suo percorso nella casa. La nostra è un’amicizia fatta di confronto, di dialogo. Conosco la sua forza e le sue fragilità. Si è sempre raccontato senza filtri con me. Lo seguirò per capire se viene fuori il Giovanni che conosco o se viene ingabbiato in qualcosa che non lo rappresenta.