Gaia Zorzi contro la star di TikTok ‘stressata’ dal viaggio in Egitto: “Sei una privilegiata”

Gaia Zorzi contro la star di TikTok ‘stressata’ dal viaggio in Egitto: “Sei una privilegiata”

Viaggiare per un’influencer è faticoso, ha assicurato Martina Strazzer, star 22enne di TikTok, di ritorno da un viaggio in Egitto. Gaia Zorzi non ci sta e bacchetta la giovane imprenditrice, ricordandole che il suo lavoro è un privilegio.


Gaia Zorzi, conduttrice e sorella del più noto Tommaso, si è scagliata contro Martina Strazzer che, recentemente, ha fatto molto discutere per le sue dichiarazioni sul proprio lavoro di content creator. Martina è una giovanissima imprenditrice che, a novembre 2019, ha fondato il suo brand di gioielli: Amabile.

La 22enne, che su TikTok conta ben un milione di followers, ha organizzato una campagna di influencer marketing in Egitto, in compagnia delle colleghe Nilufar Addati (nota per essere stata tronista a Uomini e Donne) e Pamela Paolini. Di ritorno dal viaggio, la Strazzer ha pubblicato un video in cui dichiarava di avere difficoltà a trovare dei giorni per andare in vacanza. La prevedibile reazione degli utenti meno ‘teneri’ non si è fatta attendere. Qualcuno ha commentato: “Parla quella che è appena tornata dall’Egitto“. Martina ha replicato raccontando per filo e per segno come si svolgevano le sue giornate durante il viaggio di lavoro. Dalla mattina alle 7.30, quando suonava la sveglia, sino alle ore piccole della notte, non c’era, a suo dire, nemmeno un attimo di riposo, perché ogni dettaglio doveva essere ripreso col cellulare per poi essere immediatamente editato per produrre contenuti sui propri profili o per partnership pubblicitarie.

Gaia Zorzi asfalta Martina Strazzer: “Perso il contatto con la realtà”

Lo sfogo di Martina Strazzer sul ‘faticoso’ viaggio in Egitto ha scatenato una montagna di polemiche. Anche popolari influencer e volti del mondo dello spettacolo sono intervenuti per criticare le dichiarazioni della tiktoker. Tra questi, Karina Cascella e, appunto, Gaia Zorzi.

“A volte mi meraviglia quanto certi influencer perdano il contatto con la realtà – ha scritto la Zorzi su Twitter – Certo, creare contenuti online è un lavoro, ma altrettanto un privilegio (soprattutto con i viaggi di lavoro). […] Non ho nulla contro la ragazza, anzi, con il suo brand si è fatta il c*** e merita il suo successo. Mi riferisco al ragionamento ‘eh ma anche questo è un lavoro faticoso’… […] L’altro privilegio enorme di essere un influencer è quanto veniamo pagati. Per farvi capire, io con un set di storie guadagno più di quello che prendo in un mese. Decisamente mi faccio più il c*** in ufficio che con le foto”.

Martina Strazzer commenta gli attacchi su TikTok

Le parole di Gaia, così come altri numerosi attacchi, sono finiti sotto gli occhi della diretta interessata, che si è sentita in dovere di chiarire nuovamente la sua posizione, specificando, inoltre, che è sciocco fare a gara tra fatiche diverse e che lo stress fisico non necessariamente supera quello mentale.

Sono una ragazza di 22 anni che ha fondato un’azienda da zero, ha a carico 8 persone che ci lavorano e ha voluto organizzare un viaggio come campagna di influencer marketing per il brand. Io non ero “l’influencer invitata dal brand”, io ero il brand che paga le influencer. […] Non sto mettendo a confronto il mio lavoro con quello di nessun altro ma anzi, sto evidenziando come ogni tipologia di lavoro abbia il proprio tipo di fatica. […] Non è giusta questa gara che si instaura ogni volta tra la fatica fisica e la fatica mentale, oppure tra chi lavora più ore.

Cara Martina, come la metti la metti, stavolta hai preso un granchio. Aspettarsi comprensione per ‘non riuscire a capire quando andare in vacanza‘ – o per la ‘fatica’ post viaggio in Egitto – è quantomeno irrealistico. Un consiglio: queste esternazioni, forse, è meglio tenerle per sé invece di sbandierarle su un canale in cui un milione di persone ascolta quello che dici.