Gabriel Garko, il sex symbol delle fiction italiane

Gabriel Garko, il sex symbol delle fiction italiane

L’attore è stato ospite a Verissimo


Gabierl Garko è il Nito Valdi de Il peccato e la vergogna, la serie tv che sta andando in onda in questi giorni su Canale 5 dove recita al fianco della sua grande amica Manuela Arcuri.
L’attore è il sex symbol per eccellenza delle fiction italiane e i suoi ultimi sforzi sono più che ripagati dati gli esorbitanti ascolti della serie che lo vede protagonista.

Gabirel è stato ospite sabato scorso nella puntata di Verissimo, il talk show condotto da Silvia Toffanin, dove ha raccontato dei suoi progetti per il futuro e dell’amicizia che lo lega a Manuela Arcuri.
L’attore ha raccontato dei retroscena divertenti in merito al set della fiction dove interpreta l’amante di Manuela; girare alcune scene è stato molto imbarazzante perché la troupe al completo è li che osserva.

Tra Gabriel e Manuela 8 anni fa c’è stata una breve relazione e ritrovarsi per finzione a baciarsi per lui non è stato semplice, perché c’era molto imbarazzo.
La Arcuri aspetta un bambino dal compagno Giovanni di Gianfrancesco che nascerà il prossimo maggio e in una recente intervista ha fatto sapere che le piacerebbe che Gabriel facesse da padrino a suo figlio; a Silvia Toffanin, però, rivela che queste parole sono state un’invenzione dei giornali e che se Manuela glielo dovesse chiedere risponderà a lei personalmente e non tramite la stampa.

L’attore a Verissimo confessa che se dovesse accadere, gli piacerebbe diventare padre, ma non vuole programmare niente e deve succedere tutto per caso. Rivela di essere fidanzato ma di non credere nel matrimonio perché è sinonimo di affossamento su un pezzo di carta.
Della serie Il peccato e la vergona non si lascia sfuggire niente, neanche se ci sarà o meno nella terza stagione. Anticipa che sarà protagonista di una mini serie su Canale 5 dove interpreterà il seduttore Rodolfo Valentino; per questo lavoro si è anche impegnato ad imparare a ballare.

Gabriel confida che non si sente un sex symbol perché è un ruolo che gli è stato attribuito ma lui è comunque contento di riuscire a far distrarre le persone dai loro problemi anche solo per una attimo. Per saperne di più CLICCA QUI. (s.z.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto