Amazon, frutta e verdura sono la nuova frontiera

Amazon, frutta e verdura sono la nuova frontiera

Il colosso dell’e-commerce pronto ad esportare il proprio business alimentare


Elettronica, oggetti di consumo, musica, ma soprattutto libri: questo è ciò che viene in mente al consumatore medio citando Amazon, il famoso network di e-commerce, operante in quasi tutti i Paesi. Ciò che non siamo pronti ad associare allo shopping online è il cibo, ma le cose potrebbero cambiare.

“AmazonFresh” è il nome del servizio di vendita alimentare online, attivo da qualche anno nella sola città di Seattle, dove ha sede l’azienda. In alcuni quartieri della città, oltre ai prodotti tradizionali, corrieri specializzati di Amazon recapitano a domicilio frutta e verdura freschi, ma anche piatti pronti.

L’ambizioso progetto della società sarebbe, secondo l’agenzia Reuters, esportare “AmazonFresh” su vasta scala, arrivando in molte altre città. Los Angeles e San Francisco saranno le prossime a dar vita all’esperimento e, in caso di successo, l’operazione potrebbe ripetersi in altre 20 città all’interno, e forse anche al di fuori, degli Stati Uniti entro il 2014.

Si tratta di un progetto ambizioso che richiede uno sforzo logistico titanico, necessitando un più che efficiente sistema di magazzini e di rapida consegna. Amazon fa di questi due fattori un proprio vanto, e potrebbe partire avvantaggiata, dovendo solo, si fa per dire, assicurare un’accurata refrigerazione per garantire la corretta conservazione dei generi alimentari. (r.d.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto