Flavia Cercato insegna a Mara Maionchi a non dire parolacce

Flavia Cercato insegna a Mara Maionchi a non dire parolacce

Le regole della conduttrice radiofonica per Mara, da rispettare nella trasmissione Io canto


Ogni Domenica sera su Canale 5 alle 21:15 va in onda Io Canto, programma condotto da Gerry Scotty. Durante la trasmissione ci saranno delle sfide tra gruppi di bambini, capitanati da tre giudici: Mara Maionchi, Flavia Cercato e Claudio Cecchetto.

Mara Maionchi e Flavia Cercato sono giudici delle due su tre squadre di ragazzini e hanno il difficile compito di scegliere i migliori e portarli verso il traguardo.
Due donne molto diverse tra loro, sia per età che per carattere. Mara Maionchi si è già potuta vedere a X-Factor, giudice severo e a parer dei critici ogni tanto con qualche parolina troppo volgare per la televisione. Flavia Cercato invece, dalla carriera un po più sfaccettata rispetto alla prima risulta più gentile nella selezione dei suoi “allievi”. La loro intervista è uscita su Tv Sorrisi e Canzoni e i due giudici si sono raccontate.

Mara Maionchi

Mara Maionchi è stata intervistata proprio per la sua “testardaggine” e per la paura che hanno avuto i registi e Gerry Scotti stesso sul linguaggio che adotta a x-factor, considerando che Io canto è un programma seguito da famiglie e bambini. La Maionchi ha dichiarato: “Che cosa ci posso fare? Io sono fatta così. Quando scegli i cantanti ti infervori, vuoi difendere loro e le tue scelte. Proprio come facevo a X-Factor. Il bello del lavorare con i bambini è che non hanno grandi aspettative. Molti di loro non credo faranno mai i cantanti“.

Flavia Cercato forse meno “agguerrita” di Mara è stata intervistata in un modo leggermente diverso, visto proprio il carattere della donna. Flavia sul programma ha dichiarato: “Io canto è una splendida esperienza per i bambini e il livello dei concorrenti è altissimo. Se ci manderei mia figlia? Certo, non ci troverei nulla di scandaloso. I bimbi di oggi sono molto più svegli, crescono a tv e Social network“.
Proprio riguardo sua figlia le è stato chiesto cosa penserebbe venisse giudicata da Mara Maionchi, e Flavia ridendo ha confessato anche piccoli particolari dei copioni: “Lo confesso: a Io canto è difficile trattenere Mara dal dire le parolacce. Le hanno pure preparato un copione alternativo con termini come “perbacco”, “accidenti”, “cavolo”. Comunque Mara è meravigliosa. E tra noi due, l’anziana sono io“.

Flavia Cercato

La Maionchi ha avuto da ridire alla sua collega, affermando che le 72 “berette” (anni) le ha lei, ma sottolinea anche che ormai il ruolo da giudice ce l’ha nel sangue infatti ha dichiarato: “E’ una vita che come discografica non faccio altro. Quando ti metti ad ascoltare 20 artisti e alla fine ne scegli uno, in realtà stai già giudicando”.

Flavia ha avuto una carriera che confronto alla “rivale” risulta più soft. Flavia in primis si ritiene una conduttrice radiofonica, ora trasmette su R101, ma è anche la nipote di Aba Cercato, famosa annunciatrice Rai degli anni 60. Quando si parla della sua parentela la giovane giudice, premette sempre che non è raccomandata, ci tiene molto a specificare che ha iniziato lavorando come impiegata in Rai, successivamente ha fatto un provino e l’hanno presa per un programma radiofonico e che, dopo un susseguirsi di proposte e contatti, è arrivata a Gerry Scotti e a “Io canto”. (s.s)

Io canto – concerto dei talenti dell’edizione passata





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto