Eurovision, Conto alla Rovescia per Mahmood e Blanco, tra Gaffe e Consigli imbarazzanti

Chiara Carnà
  • Laureata in lettere e filosofia
  • Esperta in cinema e televisione
08/05/2022

Eurovision, Conto alla Rovescia per Mahmood e Blanco, tra Gaffe e Consigli imbarazzanti

A pochi giorni dall’inizio dell’Eurovision Song Contest, in programma dal 10 al 14 maggio a Torino, proseguono le prove degli artisti in gara. Quest’anno l’Italia è rappresentata da Mahmood e Blanco e dalla loro Brividi, con cui hanno vinto il Festival di Sanremo. Ecco cos’hanno raccontato in conferenza stampa.

Li abbiamo applauditi al Festival di Sanremo, incoronandoli vincitori. Li abbiamo amati per la loro genuinità e la loro alchimia. In questi mesi, abbiamo continuato a seguirli con affetto. Ora, la grande occasione è alle porte: Mahmood e Blanco sono insieme a Torino per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest.

L’importantissimo evento, che vede coinvolti 40 Paesi, prenderà il via martedì 10 maggio e l’emozione è alle stelle. Presto, tutto il mondo ascolterà Brividi, il brano che li ha portati alla vittoria sul palco dell’Ariston. In conferenza stampa, i due, mine vaganti per natura, ne hanno già combinate di ogni. Mahmood è stato protagonista di una gaffe imbarazzante, lasciandosi scappare un rutto proprio davanti al microfono acceso. Blanco, stravolto dalla sveglia suonata troppo presto, si è scusato con la stampa per la confusione con cui formulava le risposte: “Capitemi raga”.

Mahmood e Blanco all’Eurovision 2022: “Qui per divertirci”

Mahmood e Blanco, rispettivamente 29 e 19 anni, ieri hanno sostenuto la prima prova e, si diceva, incontrato la stampa. Alle domande dei giornalisti, hanno risposto con la sincerità e la schiettezza con cui abbiamo imparato a conoscerli. Il primo a parlare, è stato Mahmood:

Noi siamo il 50 per cento e ci completiamo a vicenda. Un giorno lui è incazzato nero, un giorno lo sono io, oggi lo siamo tutti e due. Ma insieme facciamo fusione e creiamo energia. Oggi eravamo tutti e due incazzati. [L’Eurovision, ndr] E’ un bellissimo evento per tutta la musica, dopo due anni di Covid. Una bellissima occasione da condividere con altri artisti superforti. Siamo felici ed entusiasti.

Per Alessandro, è la seconda volta all’Eurovision. Nel 2019 ha partecipato con Soldi: “Da soli o in duo sono esperienze totalmente diverse. In questo caso sto imparando cose nuove, come la condivisione delle emozioni sul palco. In due può essere meglio”.

Ad ogni modo, non ha riservato particolari consigli al compagno d’avventura: «Mi ha parlato della sauna dell’hotel» ha confessato Blanco, scherzando. “La verità è che non ci sono consigli da dare – ha replicato Mahmood – il ragazzo è bravo e fa il suo. E poi penso che il modo migliore di vivere questa esperienza sia con estrema libertà. Un’esperienza per far conoscere la nostra musica».

C’è una cosa sulla quale i due, così diversi ma così affiatati, sono assolutamente d’accordo: “Non sentiamo la pressione. Siamo qui per divertirci. E’ la frase chiave del nostro anno”.

Programmazione TV
Lo sapevi che...