Emma Marrone: Stefano De Martino “è la persona sbagliata di cui innamorarsi”

Emma Marrone: Stefano De Martino “è la persona sbagliata di cui innamorarsi”

La prima intervista ufficiale di Emma su Vanity Fair dopo la rottura con Stefano: la colpa non è di Belen e neanche del suo ex. Lei intanto pensa al suo nuovo tour, ai terremotati dell’Emilia e al suo desiderio di voler essere madre.


Se ne aprlava da giorni di questa copertina. Da tempo i rumors raccontavano di una Emma Marrone in trattative con Vanity Fair. Qualche giorno fa sul sito ufficiale del settimanale è comparso un video chiarificatore: Emma Marrona sarà la prossima protagonista della copertina di Vanity Fair, a intervistarla sarà Concita De Gregorio. Improbabile accoppiata, c’è da dirlo, ma a quanto pare qualcosa di buono ne è venuto fuori. Qualcosa di intenso. Qualcosa che farà tanto chiacchierare.

Emma parla di sé, della sua avventura ad Amici, di com’è che cambiata la sua vita nel corso degli ultimi anni e soprattutto di tutto quello che si è detto su di lei da qualche mese a questa parte e se le chiedete di Stefano De Martino la sua risposta arriva secca e diretta:

“Lui non è niente”

E questo è solo l’inizio.

Emma parla di tutti quelli che le hanno offerto soldi per le interviste, di tutti quelli che hanno detto “uh poverina” e parla per dimostrare che lei il tradimento lo ha superato molto bene, parla per dire che Belen e Stefano non hanno colpe, parla per dire che forse sono perfetti insieme. Parla per dire che l’errore probabilmente è stato suo. Ecco perché:

“Lui non c’entra, poveretto. Ha fatto una cosa che farebbero milioni di persone, è come gli altri milioni, uguale. Non c’entra nemmeno lei, figuriamoci. È simpatica, è bella, fa i balletti, sta senza mutande: fa bene, è il suo lavoro. Non m’interessa per niente sapere se è tutto orchestrato o se è vero, spero che sia vero ma chissenefrega”

La colpa quindi non è di Stefano e non è neanche di Belen, del resto sono cose che succedono. Ma qualcuno ha davvero la colpa? Qualcuno può dirsi vittima e qualche altro carnefice?

“Il problema sono io. Ero io. Com’è che mi sono messa a disposizione di uno così, consegnata mani e piedi? Io che dicevo, dopo il tumore, alle ragazze: il problema nella vita non è un fidanzato stronzo, il problema è vivere, farcela, tenere la testa alta, resistere, andare avanti…”

E adesso come sta Emma?

“Avevo in mente l’idea di una persona che non esiste. Si vede che dovevo passare anche da lì, diventare grande… È stato doloroso, questo mese e mezzo, ma utile”

Il suo tour partirà tra poco, la sua nuova vita da single è iniziata e lei dedica un pensiero a tutti i terremotati dell’Emilia e soprattutto a quel bambino che tanto vorrebbe. Domani potremo finalmente leggere la prima intervista ufficiale di Emma in merito al tanto discusso triangolo amoroso.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto