Emma Marrone e la sua figuraccia all’Eurovision Song Contest

Emma Marrone e la sua figuraccia all’Eurovision Song Contest

La cantante salentina non ha ottenuto il risultato sperato


Grandissimo flop per la cantante salentina Emma Marrone che all’Eurovision Song Contest di Copenhagen non ha avuto successo. Forse il peggior risultato di sempre per l’Italia che si è classificata al 21esimo posto. A primeggiare all’evento è stata la chiacchieratissima Conchita Wurst con il pezzo “Rise like a phoenix”. Il nuovo brano di Emma, “La mia città”, non è stato apprezzato dai giudici che non hanno riconosciuto il suo talento.

La cantante, che deve il suo successo ad Amici non ha convinto, la sua performance non è piaciuta. Inizialmente data per favorita ha deluso il pubblico e i suoi fan. Ha comunque cercato di consolarsi con un tweet sul suo profilo ringraziando tutti per la fiducia nei suoi confronti. A primeggiare è stata Conchita, contro la quale si era scagliata tramite il giornale Vanity Fair.

Oltre al mancato successo sul palco, Emma non si è fatta mancare l’ennesima brutta figura. Convocata per una intervista dalla stampa, è apparsa decisamente titubante con la padronanza della lingua Inglese. Alle domande dell’intervistatrice è apparsa quasi in panico e ha detto alcune frasi in un inglese “maccaronico”. Solamente con l’aiuto del suo traduttore è riuscita a capire cosa le stessero chiedendo. Insomma, Emma in quest’occasione non ha brillato per la sua bravura.

Un’esperienza che ha fatto capire a Emma che per lei c’è ancora molto su cui lavorare ed esercitarsi. Sicuramente non si lascerà abbattere e continuerà la sua strada con la grinta e la tenacia di sempre. (s.z.)

Per saperne di più su Emma Marrone CLICCA QUI





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto