Claudio Marchisio favorevole ai matrimoni gay: per fortuna non sono tutti come Cassano

Claudio Marchisio favorevole ai matrimoni gay: per fortuna non sono tutti come Cassano

In un’intervista il giocatore juventino parla di matrimoni omosessuali e adozioni: ecco cosa ne pensa.


Alessandro Cecchi Paone parla di tre giocatori gay in nazionale. Antonio Cassano ha sperato con tutte le sue forze che questo non fosse vero. Lo ha sperato talmente tanto che in una conferenza stampa ha parlato di froci dicendo:

“Ci sono froci in squadra? Metrosexual? Non rispondiamo, meglio che non dica cosa penso. Sono problemi loro, son froci, se la vedessero loro. Mi auguro non ce ne siano. Ma Cecchi Paone c’è stato in nazionale?”

E mentre Cassano spera che i froci non ci siano, Claudio Marchisio rilascia un intervista per L’uomo Vogue nella quale esprime il suo punto di vista in merito alle questioni omosessuali, prima fra tutte l’unione civile e lo fa dicendo:

“Personalmente, sono d’accordo sui matrimoni tra persone dello stesso sesso. Il nostro ambiente, in effetti, sull’argomento è un po’ ingessato. Se uno esce dal posto di lavoro per mano al proprio compagno per fortuna non fa più scalpore; all’uscita da un campo di allenamento, invece, la scena non si può immaginare. E non è giusto”

Per quanto riguarda l’adozione, il giocatore juventino invece spiega:

“Sull’adozione dei figli istintivamente trovo più indicate le figure tradizionali di un uomo e di una donna. Provo a pensare all’equilibrio necessario ai ragazzi, ma è un tema complicato. Non è che si possa sostenere che una coppia eterosessuale sia per forza in grado di dare più amore a un bambino”

Claudio Marchisio 1-Antonio Cassano 0.

Civiltà 1-Omofobia 0.

E in una nazione che storicamente ha problemi di accettazione, soprattutto per quanto riguarda la diversità nello sport, queste dichiarazioni di Marchisio hanno il gusto di una ventata d’aria nuova e pulita dentro qualcosa di profondamente sporco e troppo gretto.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto