Carlo Conti, dopo The Band, un altro talent: funzionerà stavolta?

Carlo Conti, dopo The Band, un altro talent: funzionerà stavolta?

La fine della prima edizione di The Band, nata e condotta dal suo autore, Carlo Conti, è passata in sordina. Il programma, sebbene con buone basi di cast e giurati, non ha catturato l’attenzione del pubblico da casa. Così Carlo ha deciso di creare un nuovo format musicale ma stavolta la conduzione passerà in mano a un professionista dell’ambito.


Un paio di settimane fa, si è conclusa la prima edizione di The Band a conduzione Carlo Conti. Quest’ultimo è anche l’ideatore del format in 5 puntate che ha visto scontrarsi 16 band coordinate da 8 tutor d’eccellenza nel mondo della musica: Dolcenera, Giusy Ferreri, Irene Grandi, Marco Masini, Federico Zampaglione, Rocco Tanica, Francesco Sarcina ed Enrico Nigiotti. La vittoria finale è andata proprio al gruppo romano capitanata da Nigiotti: Isoladellerose. La giuria, composta da Gianna Nannini, Carlo Verdone ed Asia Argento non hanno avuto dubbi in merito alla loro bravura.

Nonostante l’opera prima, il programma, andato in onda tutti i venerdì in prima serata, non ha riscosso il successo che Rai1 si aspettava. L’ultima puntata, infatti, è stata superata di ben 5 punti percentuali in share dal concorrente Mediaset, L’isola dei Famosi. Per tale motivo sembra molto in forse una seconda edizione.

Carlo Conti ci riprova con un nuovo format e un nuovo conduttore

Il conduttore toscano però non si arrende e ha già pronto un altro format sulla falsa riga della storia dei Maneskin, che si esibivano cantando e suonando per Via del Corso a Roma. La notizia ufficiale arriva dal sito DavideMaggio.it che ne svela anche il conduttore.

Il titolo del nuovo programma [Dalla strada al palco] di Rai2 ne riassume il concetto stesso: prendere degli artisti che si esibiscono in piazza o in strada e portarli sul palcoscenico della seconda rete. Un talent show, dunque, che andrà a rimpolpare il palinsesto estivo. Alla conduzione ci sarà un cantante. La scelta, dopo una serie di valutazioni, è caduta su Nek.

La scelta di Nek, all’anagrafe Filippo Neviani, è stata fatta partendo da una rosa di tre nomi oltre il suo: i probabili conduttori erano infatti Orietta Berti e Fabio Rovazzi.

Stavolta la Rai non vuole rischiare e ha previsto la messa in onda, non più sul canale di punta ma sul secondo canale. Nessuno toglie che se ci saranno risultati, potrà essere promosso su Rai1. Carlo sarà “buona la seconda”?