Can Yaman seguito dalle fan fino a casa, l’appello: “Non è affetto ma invadenza”

Can Yaman seguito dalle fan fino a casa, l’appello: “Non è affetto ma invadenza”

L’ufficio stampa di Can Yaman lancia un appello ai fan dell’attore, che ultimamente è stato protagonista di alcuni episodi spiacevoli.


Che Can Yaman sia sempre stato più che disponibile con i suoi innumerevoli fan è un fatto risaputo. L’attore turco, da qualche tempo residente in Italia, non si è infatti mai trattenuto dal dedicare parte del suo tempo a tutti i suoi ammiratori, ma forse ora è stato superato un certo limite. Ecco cosa è successo:

Can Yaman inseguito dai fan: l’appello dell’ufficio stampa

Can Yaman ha vissuto recentemente qualche episodio spiacevole a causa delle sue fan. L’attore turco, che si è sempre mostrato ben disposto nei confronti degli ammiratori, ha iniziato a trovarsi i fan letteralmente sulla soglia di casa; per non parlare delle citofonate a tarda notte per chiedergli di affacciarsi al balcone.

Il suo ufficio stampa ha così deciso di intervenire e mandare un messaggio ai fan scatenati dell’attore:

Sempre più spesso Can trova sue fan di fronte alla porta di casa, non fuori dal portone, ma proprio davanti all’ingresso della sua abitazione. E non solo questo: spesso, chi trova il portone chiuso, citofona al suo appartamento anche durante la notte chiedendogli di affacciarsi alla finestra o di mandare un saluto […] Queste manifestazioni non significano affetto ma invadenza. Se veramente stimate Can dovreste proteggerlo, fare in modo che lui viva serenamente nel nostro Paese, non che debba difendersi da manifestazioni di eccessiva invadenza dentro casa sua“.

Un’appello indirizzato dunque al buon senso e al rispetto quello mandato dalla manager di Can Yaman, Nicoletta Strazzeri. Ma gli ammiratori dell’affascinante attore di DayDreamer ascolteranno?





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto