Borsalino, un cappello che fa storia

Borsalino, un cappello che fa storia

Nato da un’intuizione di Giuseppe Borsalino


Dal 1857 ad oggi Borsalino è simbolo del cappello Made in Italy, più precisamente di Alessandria, ed è sinonimo di eccellenza grazie alla sua qualità e al suo stile unico e inconfondibile.

Giuseppe Borsalino nasce ad Alessandria nel 1834 e dopo aver lavorato a Parigi in un cappellificio torna in Italia e apre il suo primo laboratorio.

Da lì il via a una serie di enormi successi che continuano tutt’ora; diventato ormai leggenda Borsalino è stato e continua ad essere indossato da celebrità, personaggi famosi e politici e ha punti vendita sparsi in tutto il mondo.

E’ famoso per il cappello in feltro che per antonomasia prese il nome di Borsalino; nasce per caso da una piega fortuita sulla corona.

Chi indossava un cappello nel mezzo delle sommosse in strada, usciva dai tumulti con il cappello incavato e il tipico rigonfiamento nella corona completamente appiattito dai colpi subìti in testa e qui il geniale intuito di Giuseppe Borsalino di utilizzare la piega, creata casualmente e chiamata “vaga” che diventò il segno distintivo del suo cappello che a partire da quel momento diventerà icona eterna. Da quel momento il cappello icona fu indossato da tutti, persone comuni, attori, star e politici.

Oggi Borsalino è un marchio noto in tutto il mondo.

Ecco il video della campagna autunno inverso 2013-2014

Audrey Hepburn e Humphrey Bogart nel film Sabrina del 1954





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto