Ballando con le stelle, caso Montesano: l’agente rivela dettaglio scioccante

Ballando con le stelle, caso Montesano: l’agente rivela dettaglio scioccante

A Ballando con le stelle si continua a parlare del caso Montesano. Il concorrente dopo essere stato squalificato dalla competizione di ballo si è scusato pubblicamente. Ora interviene in sua difesa l’agente Settimio Colangelo.

A Ballando con le stelle si torna a parlare del caso Montesano. Il concorrente dopo essere stato squalificato dalla competizione di ballo torna a far parlare di sé.

Enrico Montesano ha già detto la sua riguardo la decisione dei vertici Rai di squalificarlo, a parlare ora ci pensa il suo agente.

Ballando con le stelle, le parole dell’agente Settimio Colangelo sul caso Montesano

Negli scorsi giorni non si fa che parlare della squalifica di Enrico Montesano a Ballando con le stelle. La decisione è arrivata in seguito al fatto che il concorrente si è presentato in sala prove indossando una maglietta con il logo della X Mas e il motto “Memento audere semper”.

Enrico Montesano si è scusato pubblicamente attraverso una nota condivisa su Facebook. L’attore comico ha voluto precisare che il suo atto era fatto in “assoluta buona fede”, in quanto collezionista di t-shirt. Il suo gesto non voleva minimamente simboleggiare un’affiliazione politica e si è discostato completamente dalla X Mas.

A parlare del caso Montesano è intervenuto Settimio Colangelo, agente dell’attore, che ritiene il suo cliente sia stato accusato ingiustamente di inneggiare al fascismo. In seguito all’eliminazione da Ballando con le stelle è stato intervistato da Fanpage ed ha speso solo buone parole per l’attore, difendendolo a spada tratta. L’agente ha negato ogni possibilità che la maglietta sia stata indossata per lanciare un messaggio politico.

Ha sicuramente sbagliato a indossarla ma non lo si può per questo tacciare di essere fascista. E’ terribile dare del fascista ad Enrico per avere indossato una maglietta che può avere mille significati. Dipende con quale occhio la si vuole guardare

Le parole di Settimio Colangelo, però, sono apparse sin da subito esagerate in quanto non c’è nulla di fraintendibile in una maglia con lo stemma della Decima Mas. Secondo l’agente, inoltre, l’attore è stato “costretto” ad indossare la t-shirt, in quanto sarebbe la sua domestica a preparargli il borsone da portare. All’interno degli studi di Ballando con le stelle, infatti, sembrerebbe che non ci siano delle docce personali e, poiché si suda molto, Enrico Montesano porterebbe con sé varie magliette.

Ballando con le stelle, Enrico Montesano fascista? Parla l’agente Settimio Colangelo

Secondo Settimio Colangelo l’attore Enrico Montesano sarebbe rimasto con l’ultima maglietta pulita disponibile e per questo l’avrebbe indossata. “Enrico ha sbagliato a mettere la maglietta ma ne ha tante perché le colleziona“, ha ribadito. Quando Fanpage gli ha chiesto direttamente se il suo cliente si potesse considerare fascista, Colangelo ha risposto di no. Inoltre ha ribadito l’intenzione dell’attore di incontrare il Presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Se Montesano sarebbe disposto a tornare a Ballando con le stelle? Certamente, ma bisogna vedere se Milly Carlucci glielo permetterà e al momento sembra una possibilità piuttosto lontana.

Programmazione TV
Lo sapevi che...