Antonella Clerici, niente matrimonio con Eddy

Antonella Clerici, niente matrimonio con Eddy

La conduttrice de ‘La Prova del cuoco’ continuerà a stare vicina al papà della sua piccola Maelle, ma senza anello al dito


Antonella Clerici è una vera stakanovista del video e così all’impegno quotidiano con ‘La prova del cuoco’ si appresta ad affiancare da sabato 11 aprile anche la conduzione di “Senza parole”, il nuovo format del sabato sera di Raiuno che sfiderà la concorrenza di ‘Amici‘ su Canale Cinque. Se le soddisfazioni sul piano professionale non mancano, però, per lei non sembra essere lo stesso sul piano privato. Nessun cambiamento in vista comunque, niente paura. Ma per chi si aspettava che la Clerici coronasse il rapporto con Eddy Martens con il matrimonio dovrà rassegnarsi.

A spiegare questa scelta è stata la stessa conduttrice sottolineando che si tratta di una decisione maturata in base a quanto accaduto nel suo passato e non certo a una diminuzione dell’amore per il papà di sua figlia Maelle.
“Non ci sposiamo! L’ho già fatto e ogni volta, dopo due anni, è finita con la separazione. Le nozze non mi portano bene. Perchè insistere?”. Antonella, infatti, è già stata sposata due volte, la prima con Pino Motta, ex giocatore di basket, e la seconda con Sergio Cossa, ma in entrambi i casi l’esito è stato il divorzio.

Il rapporto con Eddy attualmente procede in modo sereno ed è la dimostrazione di come entrambi abbiano voluto mettere in disparte i dissapori vissuti nel passato per il bene della loro bimba, anche se ovviamente tutto procede tra alti e bassi come in ogni coppia: “Vivere insieme non è sempre rose e fiori – ha spiegato – Noi siamo il giorno e la notte: lui è la testa, la strategia, il rigore, io la pancia, l’istinto. Il nostro quotidiano è spesso faticoso, pieno di confronti, anche accesi. Ma se tra alti e bassi siamo ancora insieme è perché nulla tra noi è scontato. Eddy è molto cresciuto in questi anni, è diventato un uomo con principi sani e valori solidi che sta trasferendo a nostra figlia. Tra noi non manca la discussione, ma nemmeno il metterci in discussione. Per capire, per capirci di più. E il reinventarci continuo ci unisce molto ed è stimolante. Tra noi c’è un’attrazione molto forte. C’è sempre stata”.

A complicare le cose c’è anche la differenza d’età tra i due, ben tredici anni, ma anche in questo la Clerici sembra avere imparato dagli errori del passato: “Lui era un ragazzo di 28, io una donna di 41. Voleva uscire, divertirsi, pensava che in coppia ci si comportasse come in un villaggio vacanze. Io, sbagliando, ho preteso di strutturarlo troppo, di farlo crescere d’un colpo. E ho commesso l’errore di viziarlo: per lui c’ero sempre, mi occupavo di ogni cosa, permettendogli di non prendersi cura di me”.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto