Wentworth Miller è gay: rinuncia al Festival di San Pietroburgo

Wentworth Miller è gay: rinuncia al Festival di San Pietroburgo

L’attore americano di Prison Break, rifiuta l’invito del direttore del Festival del Cinema russo


Il modello Wentworth Miller, conosciuto maggiormente come attore, sceneggiatore e produttore, esprime apertamente la sua omosessualità in una lettera indirizzata al direttore del Festival del Cinema di San Pietroburgo.

L’attore americano di origini ebree, giamaicane, francesi e altre, famoso per aver recitato in Prison Break, ha sempre nascosto nelle interviste il suo orientamento sessuale negando di essere gay.

Miller diceva di volere una famiglia con accanto la donna giusta che però non aveva ancora avuto la fortuna di incontrare.

Solamente ora ha deciso di dichiararsi ponendosi contro il governo russo che non offre alle coppie gay gli stessi diritti di un qualsiasi altro cittadino.

L’attore spiega: “Sono profondamente turbato dall’attuale atteggiamento e trattamento degli uomini e delle donne omossessuali da parte del governo russo. È una situazione assolutamente inaccettabile e non posso partecipare ad un evento organizzato da un paese in cui vengono negati il diritto di vivere e amare a persone come me.”

La scelta di non partecipare all’importante Festival del Cinema di San Pietroburgo è contemporaneamente il coming out di Wentworth Miller e la richiesta di essere ascoltato: un invito ad accogliere favorevolmente l’omosessualità.

Il comportamento dell’attore è stato accolto con grande ammirazione dalle associazioni che combattono contro la discriminazione degli omosessuali e che sostengono le coppie innamorate anche se dello stesso sesso.

(v.c.)

 

Prison Break





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto