Venezia 70: Scarlett incantevole aliena, oggi di scena Gianni Amelio

Venezia 70: Scarlett incantevole aliena, oggi di scena Gianni Amelio

La Mostra del Cinema rinvigorisce, l’aliena Scarlett Johansson, protagonista del film di Jonathan Glazer, Under The Skin ha portato in Laguna un vento irresistibile di bellezza. Ed oggi, ottavo giorno della rassegna, finalmente passa il secondo italiano in concorso: L’Intrepido di Gianni Amelio


Cominciamo con una buona notizia: l’ha comunicata il presidente della Biennale, Paolo Baratta, per cui in questa 70ma edizione la Mostra del Cinema di Venezia sta vendendo più biglietti del 2012: “C’è un aumento dei biglietti venduti: ad oggi sono 22 mila 500, il 15,9% in più rispetto allo stesso giorno del 2012, e a fine Mostra contiamo di arrivare ai livelli del 2011, con 23.000 o 23.500 biglietti venduti. Un po’ di calo c’è stato solo negli abbonamenti“, ha detto Baratta, tracciando il tradizionale bilancio di giro di boa dopo il primo weekend della Mostra.

Accolto alle proiezioni stampa in maniera decisamente contrastata dove un mix di “buu” e applausi ha gemito la sala nel finale, Under The Skin di Jonathan Glazer è un’aliena catapultata sulla terra, precisamente in Svezia. Dunque la sua visione del mondo è vergine, priva di qualsiasi sovrastruttura culturale di tipo umano. “La storia del libro da cui siamo partiti (di Michael Faber, ndr) mi ha molto interessato – ha detto il regista, nuovamente in gara a Venezia nove anni dopo ‘Birth – Io sono Sean’ – ma la molla che mi ha spinto a realizzare il film è stata quella di poter inquadrare lo sguardo sul mondo da parte di un’aliena“. Imbacuccata in una parrucca mora, l’aliena Scarlett Johansson, sensuale e pericolosa,  girovaga sulle piovose strade del Nord a caccia di “prede” da far cadere nella sua trappola…ma qualcosa in lei finirà per cambiare da predatrice si ritroverà preda.

6202-Still_Life_-_Director_Umberto_Pasolini_1

Un bel successo italiano: (Adnkronos) – Standing ovation e ben otto minuti di applausi, interrotti solo dall’uscita del regista dalla sala per la troppa commozione. Strepitosa accoglienza al Lido alla proiezione ufficiale di ‘Still Life’ nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, la pellicola che il regista italiano Ubaldo Pasolini presenta in Concorso per ‘Orizzonti’. La platea ha iniziato ad applaudire al buio ancora prima dei titoli di coda, ed ha proseguito tra le urla fino a che Pasolini, troppo commosso, non ha retto ed ha abbandonato la sala dove assisteva alla proiezione insieme ad alcuni dei protagonisti del film.  

 

E OGGI IN CONCORSO

Dai film in concorso oggi, 4 settembre diversi motivi d’interesse. Parliamo del secondo italiano in gara, la quasi commedia di Gianni Amelio L’Intrepido (abbiamo approfondito qui), con protagonista Antonio Albanese e il documentario, il primo in gara (il prossimo sarà Sacro Gra di Gianfranco Rosi) The Unknown Known di Errol Morris storia dell’ex segretario di Stato USA Donald Rumsfeld, tra i più accesi sostenitori della guerra in Iraq nel 2003. (a.d)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto