Toy Story 3, il film dell’estate. Scatti dal backstage

Toy Story 3, il film dell’estate. Scatti dal backstage

In tremila lo potranno ammirare in anteprima europea nell’anfiteatro greco di Taormina, evento di apertura dell’edizione 2010 del celebre Film…


In tremila lo potranno ammirare in anteprima europea nell’anfiteatro greco di Taormina, evento di apertura dell’edizione 2010 del celebre Film Festival. Toy Story 3 3D, in uscita nelle sale italiane solo il 7 luglio è il film dell’estate: lo ritroveremo nella programmazione delle arene e dei cinema all’aperto, classico film per la famiglia formato Disney ma con le tecniche di Pixar: leggero, divertente e con qualche risvolto finale che richiederà, per i più sensibili, l’uso del fazzoletto.   

La storia del film, alquanto travagliata, ha seguito, almeno nelle sue fasi inziali, i rapporti travagliati tra Pixar e Disney (la storia è ben raccontata su Wikipedia); poi con l’acquisizione dello Studio di John Lasseter da parte del gigante Disney la realizzazione del film ha trovato nuovo impulso e una nuova scrittura; alla regia è arrivato Lee Unkrich (che aveva curato il montaggio dei due film precedenti e aveva co-diretto il secondo), mentre Lasseter ha assunto il ruolo di  produttore.

L’episodio va a chiudere il cerchio della saga. Andy, ormai cresciuto, va al college ma non vuole separarsi dai suoi giocattoli che chiude in un sacco da mettere in soffitta. Per una serie di coincidenze fortuite i giocattoli finiscono però in un asilo infantile. Comincerà per loro una nuova vita, faranno nuovi incontri, come un tirannico orso alla fragola, Lotso e un’isterica Barbie . Ma per Woody, Buzz e compagni la nuova esistenza sarà travagliata, e quando scoprono che il loro amato Andy sta disperatamente cercandoli  escogitano un piano di fuga. Dovranno lottare molto per riuscire a evadere e tornare a casa.
Nella versione italiana Fabrizio Frizzi e Massimo Dapporto torneranno a dare voce al cowboy Woody e allo space ranger Buzz Lightyear (doppiati nella versione originale da Tom Hanks e Tim Allen). Nelle new entry Gerry Scotti che sarà Telefono Chiacchierone, Giorgio Faletti (Chuckles il clown) e Riccardo Garrone sarà la voce dell’orso Lotso. La voce di Andy,  sarà invece quella di Matteo Leoni. La coppia Barbie/Ken (a loro sono affidate le gag più divertenti) saranno invece interpretati da Claudia Gerini e Fabio de Luigi.  Tra tanti professionisti , c’è anche un doppiatore per caso, vincitore di un concorso riservato ai papaà lanciato dalla Disney. Le selezioni sono state vinte  da Giorgio Savoia, pubblicitario di Milano segnalato da sua figlia Margherita di 6 anni. E’ sua la voce di Army Man 1, uno dei soldatini di Andy.

Curiose, le immagini del backstage:

Il Senior Animator Bud Luckey, disegna Woody nel suo ufficio, nel gennaio 2007 ai Pixar Animation Studios di Emeryville, in California
Lo scultore Jerome Ranft, John Lasseter e Lee Unkrich lavorano alla figura di un teenager che diventerà il personaggio di Andy in Toy Story 3 (settembre 2007)
lo sceneggiatore capo Jason Katz (2008)
ancora Jason Katz durante un meeting, sulle immagini il nuovo personaggio, l'orso Lotso
Production Designer Bob Pauley e il Consumer Products artist, Ben Butcher discutono su prototipi del nuovo personaggio, Lotso,
si discute ancora sull'orso alla fragola
Lee Unkrich, il regista
il supervisore stereoscopico, Bob Whitehall mentre lavora alla versione in 3d del film
la collezione di occhiali 3d del supervisore stereoscopico Bob Whitehall
Il Production Designer Bob Pauley, Lee Unkrich, Mike Venturini e il supervisore dell'animazione Bobby Podesta, discutono sugli still publicitari
la voce americana di Woody, Tom Hanks
la voce americana di Buzz, Tim Allen
il risultato di tanto lavoro




COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto