The Mask: il folle film cult con Jim Carrey stasera su Italia 2

The Mask: il folle film cult con Jim Carrey stasera su Italia 2

Va in onda stasera alle 21:20 su Italia 2 The Mask – Da Zero a Mito (1994), il film diretto da Chuck Russell,…


Va in onda stasera alle 21:20 su Italia 2 The Mask – Da Zero a Mito (1994), il film diretto da Chuck Russell, con Jim Carrey e Cameron Diaz, nomination all’Oscar per i migliori effetti visivi. Il film racconta la storia di un uomo timido che guadagna fiducia in se stesso nel modo più assurdo possibile…

L’imbranatissimo impiegato di banca Stanley Ipkiss (Carrey) vive in compagnia del suo cane e sogna le grazie di Tina (Diaz), fidanzata del boss della mala Dorian (Peter Greene). Quando rinviene una misteriosa maschera di un dio norreno, si trasforma in un personaggio folle, dalla pelle verde e il vestito giallo saturo, esuberante e inarrestabile, elastico come un cartoon. Non è per questo innocuo: anzi, fa tutto quello che Stanley non ha il coraggio di fare…

Pur essendo riuscito pochi mesi prima ad avere il suo primo successo da protagonista assoluto in Ace Ventura – L’acchiappanimali, il film non era ancora uscito quando Jim Carrey accettò questo ruolo, tanto che la New Line lo pagò “solo” 450.000 dollari per The Mask. Carrey fu la chiave di volta per l’intero progetto, alleggerendo sensibilmente il lavoro dell’Industrial Light & Magic sulle deformazioni fisiche e facciali dell’Ipkiss trasformato, date le notorie incontenibili capacità mimiche di Jim. L’attore improvvisò diverse scene, e suggerì di persona il colore giallo-banana per il look di Mask, uguale al vestito, fatto da sua madre, per il suo primo numero da cabarettista.

Russell era un regista specializzato in film horror e fantastici, anche se in questo caso l’adattamento del fumetto della Dark Horse (pubblicato a partire dagli anni Ottanta) prende più la piega della commedia sperticata. Ad ogni modo, The Mask divenne una piccola pietra miliare, perché consolidò la fama mondiale di Carrey, fece debuttare sul grande schermo la modella Cameron Diaz (preferita a Anne Nicole Smith!) e dimostrò quanto gli interventi in CGI potessero modificare la ripresa dal vero per ottenere effetti prima impensabili. In questo caso, i movimenti gommosi e assurdi del pazzo verde, omaggio ai cartoon di Tex Avery.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto