The Chronicles of Riddick: il film con Vin Diesel stasera su 20

The Chronicles of Riddick: il film con Vin Diesel stasera su 20

Va in onda stasera alle 21 su 20 The Chronicles of Riddick (2004), il film diretto da David Twohy, con Vin Diesel, Judi…


Va in onda stasera alle 21 su 20 The Chronicles of Riddick (2004), il film diretto da David Twohy, con Vin Diesel, Judi Dench, Karl Urban e Thandie Newton. E’ il seguito di Pitch Black, con lo stesso protagonista.

In fuga per la galassia, il pericoloso bandito Riddick (Diesel) finisce sul pianeta Helion. La società del luogo ha seri problemi: l’esercito dei Necromonghi, guidati da Lord Marshal, sta soggiogando tutta la popolazione. Con l’aiuto della giovane Kyra (Alexa Davalos), con la quale è stato imprigionato, Riddick cercherà di liberarsi e fermare la minaccia della forza d’invasione.

B-movie costato solo una ventina di milioni di dollari, il primo Pitch Black (2000) di David Twohy ne incassò oltre 50 e si guadagnò lo status di cult, stabilizzando la fama di Vin Diesel poco prima di Fast and Furious del 2001. Questo secondo capitolo alza la posta in gioco specialmente dal punto di vista produttivo, anche se Twohy si rinconferma regista: il budget si quintuplica a quasi 100 milioni di dollari, ma gli incassi si fermano a 115, uno status di flop dal quale The Chronicles of Riddick si salva nel mercato dell’home video. Il personaggio è rimasto abbastanza popolare da generare un ulteriore sequel, intitolato semplicemente Riddick (2013), riportato su un budget di 38 milioni e perciò profittevole.

The Chronicles of Riddick rimane atipico nella saga, perché punta a un pubblico diverso rispetto a quello del primo e del terzo film: è più sulla linea del blockbuster hollywoodiano che su quella del film di genere brutto, sporco e cattivo. Forse proprio per questo ha avuto difficoltà a funzionare, ma potrebbe piacere a chi invece preferisce cinecomic & affini, per la sontuosità degli effetti visivi e delle scenografie. E’ inoltre l’unico lungometraggio della serie a non essere vietato ai minori: in America è stato distribuito in versione “PG-13”, cioè proibito ai minori di 13 anni se non accompagnati dai genitori, molto più leggero dell’ “R – Restricted” di Pitch Black e Riddick.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto