Terzo sceneggiatore per Scarface il remake

Terzo sceneggiatore per Scarface il remake

Il secondo remake di Scarface ha trovato un nuovo sceneggiatore


Che vi piaccia o meno Scarface avrà un remake. Il cult movie di Brian De Palma, simbolo degli anni 80, celebre per la faccia tosta di Al Pacino nei panni di Tony Montana, la gonna bianca svolazzante di Michelle Pfeiffer (citata da Bruno Mars in Uptown Funk) e la colonna sonora di Giorgio Moroder, sta per tornare al cinema, ma a parte alcuni piccoli richiami e similitudini sarà totalmente diverso.

Nel nuovo Scarface non ci sarà un latino cubano, ne ci sarà Miami. Saremo a Los Angeles, ai giorni nostri e il protagonista avrà origini messicane. Persino il cognome sarà diverso, non più Montana ma un Tony NomeDaDefinire. E’ il secondo “remake”, infatti il primissimo Scarface al cinema è stato quello di Howard Hawks, bianco e nero datato 1932, e anche li c’erano le stesse diversità. Protagonista era un italo americano, Tony Camonte, ed eravamo a New York.

I film si ispirano tutti al romanzo del 1929 Armitage Trail. E proprio da qui sono partiti anche questa volta gli sceneggiatori. Si, plurale, perchè siamo arrivati al terzo scrittore per il copione. I precedenti lavori di Paul Attanasio e David Ayer sono stati gettati via e ora al lavoro c’è Jonathan Herman, che ha da poco firmato la sceneggiatura di Straight Outta Compton, nuovo film di F. Gary Gray con Paul Giamatti.

Alla regia invece è confermato l’autore cileno Pablo Larrain, unico vero motivo di curiosità.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto