Stasera in tv – Il Silenzio degli Innocenti, 5 cose che non sai

Stasera in tv – Il Silenzio degli Innocenti, 5 cose che non sai

Il Silenzio degli Innocenti di Johnatan Demme andrà in onda questa sera su rai 3 alle ore 21.05 per una visione da brivido


Questa sera su Rai 3 alle 21.05 c’è Il silenzio degli innocenti, capolavoro di Johnathan Demme del 1991, vincitore di 5 Oscar, nelle categorie più importanti come Regia, film, attore protagonista. Pellicola tratta dal romanzo omonimo di Thomas Harris, secondo capitolo della saga di Hannibal Lecter. Protagonista è appunto l’ex dottor Lecter (Anthony Hopkins), rinchiuso da oltre otto anni nel manicomio criminale di Baltimora, per aver letteralmente mangiato vivo uno dei suoi ex colleghi della filarmonica. Esperto criminologo, viene contattato dall’agente della giovane FBI Clarice Starling (Jodie Foster) per trovare il serial killer Buffalo Bill, prima che questi uccida Catherine, rapita pochi giorni prima e figlia di una nota senatrice.

5 cose che non sai su Il Silenzio degli Innocenti

*Il celebre suono che emette con la bocca Lecter dopo la celebre espressione “Mi mangiai il suo fegato con un bel piatto di fave e un buon Chianti” è stata inventata dal nulla da Hopkins, talentuosissimo attore proveniente da una lunga carriera a teatro. Il suono piacque subito a tutti, dava la giusta aria minacciosa e inquietante e chiudeva alla perfezione quella frase spaventosa. Dopo poco tempo, Demme non ne poteva più, ma celò con difficoltà il suo fastidio. Hopkins ha vinto l’Oscar per miglior attore non protagonista, rimanendo su schermo per soli 24 minuti e 52 secondi. E’ ancora oggi un record per l’Academy.

*Il primo celebre incontro tra Lecter e Clarice, il primo la prende in giro per il suo accento da tipica ragazza del sud, imitandola. La cosa non era nel copione e la reazione di Jodie Foster è genuina, è totalmente offesa e disgustata. Dopo la scena, andò a ringraziare Hopkins per averla aiutata così tanto in quella difficile scena.

*Buffalo Bill è l’unione di diversi serial killer celebri. Primo fra tutti Ed Gein, che spellava le proprie vittime per indossarne la pelle o fare delle composizioni, delle coperte. Poi Ted Bundy che faceva finta di avere dei problemi al braccio per far salire le proprie vittime sul suo furgone, e infine Gary Heidnick che teneva segregate le proprie vittime in un pozzo nella sua cantina.

*E’ l’unico film catalogato come horror ad aver vinto un Oscar per miglior film. Nessun altro c’è mai riuscito. Lo Squalo e L’Esorcista vennero nominati ma niente di più.

*Questa è la seconda trasposizione tratta dai libri di Thomas Harris. La prima fu Manhunter – Frammenti di un omicidio, dal libro Il delitto della terza luna – Red dragon, diretta da Michael Mann fu un fiasco al botteghino e Dino de Laurentiis non volle quindi produrre un seguito. Molti personaggi sono presenti in entrambi i film, anche se interpretati da attori diversi.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto