Sempre primo al botteghino italiano 300 – L’alba di un impero

Sempre primo al botteghino italiano 300 – L’alba di un impero

Regge bene al secondo posto del box office Allacciate le cinture di Ozpetek, terza la new entry Mr. Peabody e Sherman


Niente di nuovo nelle prime posizioni del box office italiano, in un fine settimana non particolarmente ricco per i nostri esercenti. Come nello scorso weekend 300 – L’alba di un impero di Noam Murro è stato il film più visto in Italia, seguito a poca distanza dal nuovo film di Ferzan Ozpetek Allacciate le cinture. Discreto l’esordio del nuovo film di animazione Dreamworks, Mr. Peabody e Sherman, così come quello di Need for Speed e 47 Ronin con Keanu Reeves, mentre Supercondriaco di Dany Boon dimostra che la superstar della comicità francese da noi funziona relativamente (ad essere gentili). Fuori dalla Top Ten Una donna per amica di Giovanni Veronesi, Sotto una buona stella di Carlo Verdone, Tarzan, The LEGO Movie e La mossa del pinguino di Claudio Amendola.

Come anticipato, è sempre primo 300 – L’alba di un impero di Noam Murro. Il peplum agli steroidi con Eva Green e Sullivan Stapleton ispirato ai graphic novel di Frank Miller ha incassato nel fine settimana 1.197.756 euro, per un totale di 2.435.957.

Si riduce il gap tra primo e secondo il classifica dato che Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek con Kasia Smutniak e Francesco Arca ha venduto biglietti per € 1.081.346 (ora il totaleammonta a 3.150.917 euro).

Terzo posto per la più alta new entry settimanale. Il film di animazione Mr. Peabody e Sherman della Dreamworks ha come protagonisti personaggi non certo famosi in Italia (come un po’ tutti quelli della serie animata anni ’60 The Rocky and Bullwinkle Show), ma ha comunque ottenuto € 811.336 nei primi tre giorni di programmazione.

Discreto l’esordio americano di Need for Speed con Aaron Paul (poco meno di 18 milioni di dollari), e non male nemmeno all’inizio della sua corsa nelle sale italiane: € 770.761.

Probabilmente 47 Ronin di Carl Rinsch con Keanu Reeves per pareggiare il budget di produzione (175 milioni di dollari) dovrà sperare in un grande successo di DVD e Blu-ray. Intanto in Italia ha incassato € 547.869 nel primo fine settimana di programmazione, risultato non tremendo ma nemmeno eccezionale.

Non lontano dal risultato di 47 Ronin quello di Lei (Her), il nuovo film di Spike Jonze: € 508.411 ( e in totale 511.718 euro). Scende in settima posizione La Bella e la Bestia di Christophe Gans con Vincent Cassel e Léa Seydoux, 486.480 euro ma un totale più che lusinghiero di € 4.217.861.

Ultimi tre posti della Top Ten. Ottavo Supercondriaco – Ridere fa bene alla salute di Dany Boon, con € 406.640. Nono il vincitore del premio Oscar 2014 per il miglior film, 12 anni schiavo di Steve McQueen (€ 367.311, in totale 4.157.548 euro). Ultimo Maldamore di Angelo Longoni, che nonostante un cast pieno di attori italiani di livello (Luca Zingaretti, Ambra Angiolini, Luisa Ranieri, Alessio Boni) ha incassato solo 275.970 euro. (c.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto